Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Voto di scambio, tre anni all'ex sindaco di Priolo

Di Redazione

Siracusa - L’ex sindaco di Priolo Gargallo, Antonello Rizza, è stato condannato a tre anni di reclusione e all’interdizione dai pubblici uffici per 5 anni per alcuni episodi di voto di scambio e due episodi di abuso d’ufficio nel processo scaturito dall’operazione di polizia denominata «Qualunquemente» che vedeva alla sbarra 16 imputati accusati a vario titolo di concussione, voto di scambio, abuso d’ufficio.

Pubblicità

Il pm Margherita Brianese aveva chiesto la condanna a 15 anni, ma il Tribunale, presidente Antonella Coniglio, ha assolto l’ex primo cittadino, difeso dagli avv. Tommaso Tamburino e Domenico Mignosa, dalle 4 ipotesi di concussione e dall’ipotesi di associazione a delinquere finalizzata al voto di scambio. Il Tribunale ha condannato Beniamino Scarinci a un anno e 11 mesi di reclusione; Giuseppe Pinnisi a 5 mesi di reclusione; Flora Iacona a 1 anno, 11 mesi e 15 giorni; Lucia Grasso a un anno, due mesi 15 giorni; Paola Scalogna a 4 mesi e 15 giorni; Carlo Auteri a un anno, 2 mesi e 80 euro di multa; Giuseppa Arcidiacono a 8 mesi; Sebastiano Mazzone a 8 mesi e 10 giorni; Marco Angelino a 8 mesi e 20 euro di multa. Assolti perché il fatto non costituisce reato Giuseppe Italia, Nunziata Bifumo, Angelo Bosco e Salvatore Passarello; e Concetta Caccamo e Angelo Palumbo per non aver commesso il fatto.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: