Notizie locali
Pubblicità

Siracusa

Inchiesta "Beta", imprenditore Cappuccio non figura tra arrestati

Di Redazione

Siracusa - L’imprenditore di Siracusa Roberto Cappuccio, coinvolto nell’operazione “Beta” coordinata dalla Procura di Messina, oggi è un uomo libero e il provvedimento di sequestro dei suoi beni è stato disposto dal Tribunale di Catania. La difesa di Cappuccio sottolinea che il provvedimento si basa su dichiarazioni di un collaboratore di giustizia, rese una decina di anni fa e alle quali il tribunale penale di Siracusa non ha creduto, emettendo, in quella circostanza, una sentenza di assoluzione nei confronti dell’imprenditore siracusano che oggi è imputato per l’operazione “Beta”. Tra le imprese sequestrate, la Family Group spa, con sede a Siracusa, come la Be.Ca.srl mentre l’impresa Unigroup, con sede a Melilli, prosegue la propria attività d commercio all’ingrosso in amministrazione controllata. Errata dunque la notizia dell’arresto (avvenuto in realtà nel 2017), notizia che era stata pubblicata sulla versione cartacea de La Sicilia della provincia di Siracusa. Chiediamo scusa ai lettori e all'interessato.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: