Notizie locali
Siracusa, tassista minaccia suicidio: «Neanche i soldi per un gelato a mio figlio»

Siracusa

Siracusa, tassista minaccia suicidio: «Neanche i soldi per un gelato a mio figlio»

Di Redazione

SIRACUSA - Un tassista siracusano di 32 anni, padre di due bambini, si è arrampicato sulle rovine del tempio di Apollo, all’ingresso del centro storico di Ortigia a Siracusa, per protestare. Ha perso i clienti e non sa come mantenere la famiglia dopo l’emergenza sanitaria. «Non ho nemmeno i soldi per comprare il gelato a mio figlio», ha detto ai vigili del fuoco che sono riusciti a imbracarlo per metterlo in sicurezza.

Pubblicità


Da alcune ore l’uomo chiede aiuto per la sua famiglia e per la sua categoria: ha parlato con il sindaco Francesco Italia che gli ha offerto una mano con i buoni spesa, anche perché i tassisti hanno già usufruito dei sostegni da 600 euro al mese. Una decina di colleghi lo ha raggiunto e ha dato vita a un sit-in pacifico.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA