Notizie locali
Pubblicità
Bimbo con lividi morto a Modica, fermato convivente della madra

Siracusa

Bimbo con lividi morto a Modica, fermato convivente della madre

Di Redazione

MODICA, 17 AGO - Per la morte del bimbo di un anno, originario di Rosolini e deceduto all’ospedale di Modica (Rg) dove era giunto in condizioni disperate e con diversi lividi sul corpo, la polizia ha fermato un uomo: si tratta del convivente della madre del piccolo. A lanciare l'allarme sarebbe stata una vicina di casa allarmata dalle urla della madre per le condizioni in cui versava il bimbo. Sarà l’autopsia sul corpicino di Evan, 21 mesi, a rivelare le cause del decesso anche se i lividi riscontrati sul collo e sul corpo farebbero ipotizzare il peggio: a ucciderlo sarebbero state le percosse ricevute. Il medico che l’ha visitato quando il piccolo è arrivato nel pronto soccorso dell’ospedale "Maggiore" è rimasto senza parole, tant'è che ha avvertito subito la polizia. Gli agenti del commissariato hanno subito sentito la madre del bimbo, che vive in una casa popolare a Rosolini (Sr), insieme al suo convivente originario di Noto che non è il padre del bambino. Proprio il racconto della donna ha portato gli agenti all’uomo. Le indagini consentiranno ora di ricostruire una vicenda oscura, maturata in un ambiente estremamente degradato. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: