home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

ROMA

Con Google nelle meraviglie a rischio

Online una mappatura di siti archeologici e monumenti

Con Google nelle meraviglie a rischio

ROMA, 16 APR - Un giro tra i favolosi templi di Bagan, nel Myanmar, come se il tempo fosse tornato indietro e il terrificante terremoto del 2016 non li avesse in parte distrutti. O una passeggiata a Damasco, in Siria, come se non fosse territorio di guerra, alla scoperta del Palazzo di Al Azem. Esplorare le meraviglie del mondo più a rischio e in qualche caso anche quelle che non ci sono più, ora è possibile, seppure in versione digitale. E' l'annuncio di Google Arts & Culture che con il progetto 'Open Heritage', dopo le collezioni di 1500 musei del mondo, porta ora sulla sua piattaforma anche molti siti del patrimonio archeologico in 3D. La novità, spiega Chance Coughenour, digital archaeologist e program manager di Google Arts & Culture, grazie alla collaborazione con una fondazione no profit, la CyArk, "che ha sviluppato l'archivio digitale in 3D più grande e più dettagliato al mondo delle meraviglie attualmente a rischio".

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa