home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

LOCARNO

Sangsoo, senso e illogicità della vita

A Locarno 'Gangbyun Hotel', la poesia e la morte di un poeta

Sangsoo, senso e illogicità della vita

LOCARNO, 9 AGO - Con un film che più poetico non si può - lo straordinario protagonista Ki Joo-bong interpreta un poeta che si sente al termine della sua vita artistica e fisica - il regista sudcoreano Hong Sangsoo con 'Gangbyun Hotel' porta il senso e l'illogicità dell'esistenza nel Concorso internazionale al 71 Locarno Festival, dove ha già vinto il Pardo d'oro nel 2015 con 'Right Now, Wrong Then'. Sentendo l'avvicinarsi della fine, un vecchio poeta convoca i due figli con cui non ha più rapporti da tempo. Insieme parlano della madre che di lui non ha mai smesso di dir male e di tematiche che sembrano banali e ordinarie. A questa si intreccia la vicenda di una ragazza che ha lasciato un uomo sposato e con una figlia che non ha messo fine come promesso al rapporto con la moglie, ed è accompagnata da un'amica nello stesso albergo dove cerca di superare la sua disperazione. "Quando penso all'aldilà mi sento bene e ho una prospettiva che mi consente di affrontare questo passo con serenità", dice il regista.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa