Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Rosalia Misseri, da Dalla a Bocelli, la storia di una regina del musical

Di Salvo Pistoia

L'infinita volontà di percorrere la strada scelta per passione, sentimento, l'unica con stimoli, adrenalina, nel farti stare bene e dare un senso alla propria vita.

Pubblicità

Rosalia Misseri, cantante e attrice di radici siciliane, quanto sopra accennato, ne fa un credo senza mezzi termini.
Trascinata nell'entourage di un classico contemporaneo, "Notre Dame de Paris", si è ritrovata con fardello e responsabilità non indifferenti, nelle scelte, la direzione del percorso artistico, soprattutto nell'identità per rivolgersi al pubblico.
La magia del musical la richiama, per un'opera prestigiosa firmata da Lucio Dalla, sviluppando un ulteriore rapporto straordinario e affascinante con l'artista bolognese, un'esperienza unica, come unica sarà la simbiosi insieme ad Andrea Bocelli durante un tour europeo, segnato dalle interpretazioni di "The Prayer" e "Somo Novios".
La carta d'identità del presente, le fa tracciare la linea verso il cosmo della canzone, amore indimenticato e carismatico...

Vita artistica tra musical, dischi, teatro....la via attinente al presente...
«Sognavo - dice Rosalia Misseri - il Festival di Sanremo da bambina, vedendomi sul palco dell'Ariston. Non immaginavo che la vita pretendesse ben oltre una canzone di tre minuti...

Quanto ha influito "Notre Dame" nel tuo percorso?
«Ha aperto la strada. L'incontro a dir poco fortunato con David Zard nel 2001, è stato fondamentale. Debbo molto a questa persona per ogni meta raggiunta...»

Una fotografia sull'esperienza con Andrea Bocelli...
«Il tour internazionale, è stato un momento quasi surreale. Il concerto in San Pietroburgo, alle spalle l'Ermitage e davanti una piazza con 100.000 persone, un "trionfo"...»

Altro tassello del mosaico, la simbiosi con Lucio Dalla...
«Un maestro...ho appreso una visione diversa della musica e dell'arte in genere. Un'immagine dai colori pastello, dove il turchese del cielo si contamina con quello del mare. Un'immagine leggera, pregna di spessore tra il vissuto di Lucio e la gente comune...»

Attraverso la memoria, un cesello su Lucio...
«Tosca Amore Disperato", una gemma incastonata in una collana di successi...»

Non poniamo limiti alla fantasia, con chi vorresti realizzare il prossimo album?
«Il prossimo è in fase di lavorazione, conterra' brani scritti dalla sottoscritta, uno in particolare sarà dedicato a Lucio, per rimanere in tema...»

Qualità e quantità, spesso non viaggiano sullo stesso binario...Essere bravi e belli, quanto costa?
«Sono stata scelta per i progetti dove ho presenziato, mai scelto. Il teatro appartiene solo alla qualità che sposa attitudini artistiche. Uscendo da tale palestra, il percorso risulta in discesa».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: