Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Il commissario Montalbano e il ricordo collettivo del dottor Pasquano con una mangiata di cannoli

Di Elisa Guccione

Nell'episodio inedito "Un diario del '43" Salvo Montalbano piange il dottor Marco Paquano. Il commissariato è vuoto. Agatino Catarella si dispera inconsolabile. La camera ardente è stata allestita a palazzo Castro Grimaldi a Modica, le esequie sono state ambientate nel cimitero di Scicli. 

Pubblicità

Impossibile sostituire Marcello Perracchio, scomparso all'età di 79 anni il 28 luglio 2017 dopo una lunga malattia. Per il burbero Pasquano, con la passione per i dolci, si emoziona anche il commissario Montalbano, che piange la sua scomparsa insieme a tutti i colleghi del commissariato di Vigata salutandolo nell'unico modo adatto al personaggio. Tra sacro e profano, con l'entrata in scena per la prima e unica volta nel film del regista Alberto Sironi, tutti da Augello a Fazio, da Catarella a Galluzzo con in testa Montalbano salutano Perracchio con una mangiata di cannoli.

In silenzio con le lacrime agli occhi per omaggiare uno degli indimenticabili volti della serie in modo semplice e pulito, senza una finta e artefatta enfasi, dove è facile ritrovare il sorriso giocoso e allegro di un grande artista e un uomo speciale come Marcello Perracchio, il cui ricordo è sempre vivo nei cuori di tutti coloro che l'hanno amato e hanno avuto la fortuna di conoscerlo.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA