Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Antonello Venditti, ecco le due tappe siciliane

Di Salvo Pistoia

"Ullalla", era stato il suo ultimo disco per RCA italiana, l'etichetta che lo aveva trascinato alla popolarità con l'exploit di "Lilly", un'album invernale fin dalla foto di copertina, giocato sulle note di "Una stupida e lurida storia d'amore", ballata intensa, traccia portante nata da un'ensemble di turnisti milanesi e dalla presenza alle chitarre di Ivan Graziani.

Pubblicità

Due anni dopo avvenne il cambio della label discografica, una nuova solarità e una canzone destinata ai posteri. "Sotto il segno dei pesci", rigenerante per la forza d'artista di Antonello Venditti, sulle relative orme si imposero "Bomba o non Bomba", "Giulia", soprattutto "Sara".

L'anno successivo, "Buona Domenica", confermò quanto di buono dettato dal successo discografico dei "Pesci", trasformandosi in un'ulteriore must nella cronologia del "Core de Roma".

Il 2018 e'stato l'anno della ricorrenza, del quarantennale festeggiato attraverso vari eventi, una deluxe edition, vari concerti sold out in location strategiche, della ritrovata formazione, gli "Stradaperta", che diede luce e freschezza a quel capitolo.

Per la prossima stagione una calendario nutrito, compresi due appuntamenti in Sicilia, il 27 agosto al Teatro Antico di Taormina, nell'ambito della rassegna Taomusica curata Da Nuccio LaFerlita per Puntoeacapoconcerti e il 29 a Palermo Complesso Monumentale Castello a Mare per la 11° edizione del festival Porto d'Arte,promosso da Andrea Peria per Terzo Millennio Progetti Artistici.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA