Notizie locali
Pubblicità
Loredana Errore, in sette canzoni tutta la sua vita

Spettacoli

Loredana Errore, in sette canzoni tutta la sua vita

Di Salvo Pistoia

Il tema del ritorno a casa ha infiammato parecchi songwriter, esposti nei loro acquarelli della memoria quando hanno iniziato a raccontarsi. Qualche anno fa, un rocker stradaiolo statunitense, nell'aspetto e nella voce narrante, "Bob Seger", descriveva il vivere lontano dal proprio habitat, dalla terra natìa, dalle radici.
Loredana Errore, festeggia i dieci anni di musica, trascrivendo in 7 canzoni la sua vita tra note e vicissitudini umane, ripercorrendo contatti ed esperienze introdotti nello zaino personale.

Pubblicità

"C'è Vita", tenta la descrizione nell'avvicinarsi agli aspetti del vivere, senza atteggiamenti,semplici nella loro essenzialità, perché tali e complicati nel raggiungerli.

Tre le tracce da menzionare, l'iniziale "100 vite", la robusta "Torniamo a casa", il manifesto ideale "Ragazza Occhi Cielo", scritta da Biagio Antonacci, più una cover in chiave tecno di "La Cura" di Franco Battiato

Prendendo spunto dalla canzone che apre il disco, lei quante vite ha vissuto.
L'esistenza toglie e dà, le scorie del mio vivere, dei relativi equilibri instabili, nonostante abbia attraversato una fase seriamente difficile, comporta il raggiungimento della meta dei dieci anni di canzoni

In "Torniamo a casa", dove suonano Giorgio Secco e Andrea Torresani, eccelsi musicisti, come tratta l'argomento dell'appartenenza alle radici
Il continuo girare, nelle pause di riflessione, induce più che mai, all'affetto dei luoghi cari, la casa permette di ritrovare te stesso e la serenità che lo sballottamento perenne non ti dà

La rilettura di un capitolo sacro di Franco Battiato, "La cura"
La bellezza assoluta di una canzone, stravolta nell'arrangiamento in chiave tecno elettronica, spero possa essere apprezzata questa mise meno convenzionale verso un classico.

"Ragazza occhi Cielo", è il suo manifesto ideale
Non potrei farne a meno, legatissima a questa canzone che ha scritto Biagio Antonacci, lo specchio che riflette uno dei momenti migliori che ho vissuto in questo set del decennio canoro

Per ammissione, qualche frangente della sua vita, non è stato facile da attraversare
Importante poterla raccontare, superando gli ostacoli della vita con forza e fede.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: