home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

PYEONGCHANG (COREA DEL SUD)

Doping: Russia non ha pagato multa

Era in accordi Cio, ma Mosca vuole aspettare revoca sospensione

Doping: Russia non ha pagato multa

PYEONGCHANG (COREA DEL SUD), 19 FEB - La Russia resta appesa a un filo. Oltre al caso di doping ai Giochi di PyeongChang, confermato anche dal Tas, del giocatore di curling, Aleksander Krushelnitckii, sulla squadra di Mosca pesa la multa da 13 milioni di euro che doveva essere pagata al Cio per finanziare la lotta al doping. Un requisito questo inserito negli accordi tra le parti che, unito all'osservanza scrupolosa delle norme etiche, avrebbe potuto riabilitare i russi ed aprire alla loro partecipazione alla sfilata di chiusura con il vessillo del Paese. Ma la sanzione non è stata ancora corrisposta, lo ha detto lo stesso capo delegazione dell'Oae, Stanislav Pozdnyakov, che ha ribadito che verrà pagata dopo la cerimonia di chiusura dei Giochi perché ci sia qualche chance che lo stop venga revocato.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa