home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Serie C, Siracusa troppo brutto per essere vero: vince il Catanzaro

Calabresi bestia nera degli aretusei: segna Riggio a metà primo tempo e gli azzurri non riescono a reagire

Serie C, Siracusa troppo brutto per essere vero: vince il Catanzaro

Catanzaro - Siracusa 1-0


Catanzaro (3-5-2): Marcantognini 6; Maita 6, Di Nunzio 6, Gambaretti 6; Zanini 6, Spighi 6 (36' st Puntoriere sv), Riggio 6,5, Marin 6, Nicoletti 6; Letizia 6 (13' st Falcone 6), Infantino 6 (25' st Corado sv). A disp. Pellegrino, Sabato, Cason, Van Ransbeeck, Cunzi, Badje, Sepe, Valotti. All. Pancaro
Siracusa (4-2-3-1): Tomei 6; Daffara 5, Turati 6, Altobelli 5,5, Liotti 5 (11' st Mangiacasale 5,5); Palermo 5,5, Mancino 6; Parisi 5,5, Mazzocchi 5 (26' st Toscano sv), Marotta 5 (11' st Calil 5,5); Bernardo 5 (11' st Scardina 5,5). A disp. D'Alessandro, Bruno, Di Grazia, Giordano, De Silvestro, Spinelli, Grillo. All. Bianco
Arbitro: D'Ascanio di Ancona
Rete: 23' pt Riggio
Note: Ammonito Gambaretti. Spettatori 3500 con rappresentanza ospite. Angoli 8-5. Rec. 0' e 4'


Catanzaro. Il Siracusa gioca solo nei primi venti minuti ma subìta la rete di Riggio, non riesce più a reagire. Né a creare situazioni importanti per una sconfitta che fa il paio con le precedenti apparizioni al "Ceravolo". Catanzaro che si rivela ancora un tabù per gli azzurri, forse un po' troppo condizionati dalle ultime vicende extracalcistiche e protagonisti di una prova davvero incolore.

Si sono salvati in pochi, a fine partita: da Tomei che ci ha messo come sempre una pezza in un paio di circostanze non potendo nulla sul colpo di testa di Riggio, a Turati dietro e Mancino in mezzo al campo. Il fantasista azzurro è stato schierato da Bianco in posizione di interditore davanti alla difesa e tutto sommato non è dispiaciuto, anche se a conti fatti, poi, il suo raggio d'azione è rimasto inespresso visto che non c'è stata assistenza necessaria.

Il resto è apparso senza mordente e con poca lucidità, ergo ne è maturata una sconfitta che probabilmente oggi rappresenta il male minore per un Siracusa chiamato a "confrontarsi" su altri palcoscenici da qui a breve e la speranza, da parte dei sostenitori aretusei, è che questi deferimenti non finiscano per gravare troppo sul campionato di Spinelli e compagni.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa