home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Verdetto contestato dopo il match di boxe, interviene la Polizia

Al PalaOreto di Palermo match per il campionato italiano dei superleggeri tra Giancarlo Bentivegna e Max Bellissai. Alla settimana ripresa lo stop per una ferita del pugile palermitano. I giudici danno la vittoria al torinese e il pubblico contesta

Verdetto contestato dopo il match di boxe, interviene la Polizia

E’ stato necessario l’intervento della Polizia di Stato per riportare la calma ieri sera sul ring del PalaOreto, al termine dell’incontro di box valevole per il titolo italiano dei superleggeri, tra il pugile locale Giancarlo Bentivegna e il torinese Max Ballisai.

Il match è stato interrotto alla settima ripresa dopo una ferita rimediata da Bentivegna all’arcata sopraccigliare sinistra che ha causato la perdita di sangue. Fino a quel momento l’incontro era stato piuttosto equilibrato. Il verdetto finale dei tre giudici è stato: 67-65, 67-65 e 67-66 a favore del torinese.

Delusione per Bentivegna che sperava di poter conquistare il titolo davanti al proprio pubblico, che non l’ha presa affatto bene. Dagli spalti sono partiti cori e fischi nei confronti di arbitri e i giudici e una decina di persone si sono avvicinate al ring per chiedere spiegazioni. A quel punto è intervenuta la Polizia che è riuscita a riportare la calma.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa