home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Catania Calcio: risanamento entro l'estate, poi "tuffo" nel mercato

La società rossazzurra sta per lasciarsi alle spalle uno dei periodi più travagliati della sua storia. Russotto sui sociali: «Questa città tornerà dove merita»

Catania Calcio: risanamento entro l'estate, poi "tuffo" nel mercato

La quiete dopo la tempesta, un silenzio che dura ormai da quasi una settimana e che probabilmente si trascinerà per un altro bel po’ di giorni ancora. Società rossazzurra in silenzio, ma anche i tifosi stanno cercando di fare sbollire la rabbia e di superare l’amarezza per l'eliminazione dai play off per la promozione in B con grande senso di responsabilità e sportività. Il comportamento del popolo rossazzurro è stato ineccepibile. Da Serie A.

I GIORNI DELLA RIFLESSIONE. Lo sono soprattutto per l’amministratore delegato rossazzurro Pietro Lo Monaco. Qualcosa di più la si saprà non appena si conosceranno gli ultimi verdetti della stagione 2017-'18. Sì, è vero è stato fatto qualche nome di allenatore - che Lo Monaco abbia una grande stima di Grassadonia lo si sa da tempo memorabile - ma siamo solo alle battute iniziali del toto allenatore ed è probabile che alla fine arrivi il colpo a sorpresa come già avvenuto in passato...

LE CERTEZZE. Innanzitutto il definitivo risanamento societario che dovrebbe avvenire in piena estate, tra luglio e agosto. Una notizia che rassicura perché non bisogna mai dimenticare che il club etneo si è ritrovato sull'orlo del fallimento e il percorso del rilancio ha richiesto sacrifici e impegno. L’altra certezza è l’addio di Lucarelli, o meglio la risoluzione consensuale del contratto tra il Catania e il tecnico livornese. A tal proposito manca solo la firma, di sicuro ci sarà un cambio alla guida tecnica del Catania tanto è vero che dal Centro Italia telefonano in redazione i colleghi di alcune testate che sono a caccia di Lucarelli, ma di lui si sono perse le tracce.

UNA ROSA DA SFOLTIRE. Ha avuto comunque ragione il tecnico livornese nel dire la sera dell’ultimo atto del Catania versione 2017-18 che non è certo da buttare quello che è stato fatto quest’anno, ma prima di certe conferme bisognerà riflettere. La Serie C è un campionato particolare e - la nostra può essere solo un’impressione - certi giocatori hanno fatto il loro tempo. A Pietro Lo Monaco il compito di fare scelte coraggiose che “a caldo” potrebbero sembrare pure impopolari ma rifletta bene l’ad.
ALTRI MESSAGGI DI ROSSAZZURRI SUI SOCIAL. L’ultimo è quello di Andrea Russotto che dice fra l’altro: «Trovare le parole giuste non è facile… dovrei cercare di spiegare quanto è ancora grande l’amarezza e la delusione che alberga nel mio cuore da quella maledetta sera…. La realtà è che avremmo potuto essere qui tutti insieme a festeggiare e invece ci ritroviamo ancora una volta a dover pensare a cosa fare per poter vincere l’anno prossimo, ma questa è la vita e non si può cambiare.... Abbiamo disputato un campionato notevole ma non è bastato…, siamo stati spesso protagonisti di situazioni positive… abbiamo avuto la fortuna di vivere uno stadio pieno e con una spinta di un pubblico meraviglioso… abbiamo combattuto avendo al nostro fianco la nostra gente… un’intera città, e allora da questo si deve ripartire: dalla gente, dalla città dalla voglia di raggiungere questo maledetto obiettivo… dalla voglia di dimenticare quella triste serata e rimpiazzarla con momenti di gioia e felicità….Voglio ringraziare tutti i miei compagni per questo anno passato insieme perché ognuno di loro mi ha migliorato e mi ha regalato momenti indimenticabili… lo staff, i mister, i dottori, fisioterapisti, magazzinieri tutti coloro che con la loro professionalità e con il loro amore per questi colori insieme a noi hanno sofferto e gioito. Grazie a chi ha sempre creduto in noi… grazie a questa gente che tra tanta delusione e spesso incazzatura non ci ha mai lasciati soli… Catania tornerà dove merita e nessuno potrà impedire che questo accada… e spero che nel momento in cui questo sole tornerà a splendere io possa essere qui a godermi il panorama…. Spero di poter continuare a combattere con questa maglia e per questa maglia… forza Catania».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa