home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

«Faceva freddo anche a Catania...»: Maxi Lopez con un post saluta l'Italia partendo dal Sud

Scrive l'attaccante argentino, che ora va in Brasile al Vasco da Gama, della sua esperienza all'ombra dell'Etna: «Da quelle parti l’Argentina è casa. Ed io mi sono sentito subito a casa». E non si nasconde nel suo addio agli italiani: «Con voi sono cresciuto, con voi ho gioito e sofferto, con voi ho ribaltato la mia vita anche privata»

«Faceva freddo anche a Catania...»: Maxi Lopez con un post saluta l'Italia partendo dal Sud

«Faceva freddo anche a Catania nel gennaio 2010»: inizia così un post (con la foto da noi riportata) che Maxi Lopez ha scritto sul suo profilo Instagram per salutare l'Italia. Già, perché l'indimenticato - per i tifosi rossazzurri - attaccante di un Catania neppure tante stagioni fa ancora in serie A, ma poi - Maxi - punta di molte altre squadre italiane della massima serie - tra cui, per dirne una, il Milan - torna dall'altra parte dell'Atlantico, anche se non nella sua Argentina. Lopez infatti va in Brasile, al Vasco da Gama. Ma torniamo al suo post: ecco cosa scrive dopo il cappelletto iniziale, ricostruendo rapidamente la sua scoperta della Sicilia prima e dell'Italia poi.

«Qualche giorno in gran segreto a Roma, poi Taormina. Scoprivo l’Italia partendo dal Sud. Da quelle parti l’Argentina è casa. Ed io mi sono sentito subito a casa. Poi il Milan, il sogno di una vita. La Samp, e qualche rimpianto di troppo. Nuovamente Catania e nuovamente Samp. Il passaggio dalla bellissima Verona, con il Chievo. Fino a Torino dove ho lasciato il mio cuore, e quella maglia è una seconda pelle per me. Udine e l’Udinese sono state la tappa finale di questo mio lungo viaggioo italiano. 
Torno in Brasile, ma l’Italia, Milano resteranno la mia casa. 8 anni, 5 mesi e 25 giorni italiani. Che non dimenticherò mai. Con voi sono cresciuto, con voi ho gioito e sofferto, con voi ho ribaltato la mia vita anche privata. Ma non mi sono mai sentito di troppo. Forse perché ho fatto tutto a testa alta. Tutto al MAXImo. Grazie Italia . Maxi Gaston Lopez». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa