home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Calcio nel caos: una sentenza cambia i criteri per i ripescaggi, ora anche il Catania spera

Il Tribunale della Figc ha riabilitato il Novara e tutte le squadre che hanno subito penalizzazioni recenti, quindi anche quella rossazzurra

Calcio nel caos: una sentenza cambia i criteri per i ripescaggi, ora anche il Catania spera

CATANIA - Una sentenza quella della Figc che potrebbe segnare una svolta sorprendente e accende una fiammella di speranza anche per il Catania in una calda serata di luglio.

Il Tribunale Federale ha accolto oggi la richiesta del Novara di un reinserimento nel campionato di Serie B dopo la retrocessione dello scorso campionato e ciò sconvolgerebbe tutto: la società piemontese non rientrava tra quelle squadre che possono ottenere il ripescaggio in quanto si tratta di un club penalizzato nelle ultime tre stagioni. La logica impone a questo punto che altre società, tra le quali il Catania, potrebbero essere ripescate in B dove sono fallite Cesena e Bari e dove pure l’Avellino è sull’orlo del crac. Senza contare i guai con la giustizia sportiva di Parma e Chievo che rischiano la retrocessione in B. Tutti questi provvedimenti potrebbero portare a un rimescolamento senza precedenti dei due principali campionati italiani di calcio. Per riempire i posti resi vacanti dalle (eventuali) retrocessioni, ci saranno dei ripescaggi. 

Questi i criteri per essere ripescati: il piazzamento nell’ultimo campionato incide per il 50% nel punteggio finale, ma la Federazione dovrà contare, oltre alle squadre di Serie B, anche quelle di C. E qui il Catania è in vantaggio rispetto, ad esempio, al Siena, visto che ha completato la regular season con 70 punti ed è la migliore seconda tra i tre gironi di C. La graduatoria precede lo scorrimento dalla perdente ai play out di B in poi, andando a ritroso: si passa, poi, alla tradizione sportiva della città. Questa vale per il 25% e verrà calcolata sulla base degli stessi parametri adottati per la Serie A: partecipazione a campionati di massima serie, B, C, Lega Pro e così via. E anche in questo caso, il Catania resta in vantaggio, tenendo conto della rinascita della Robur Siena, avvenuta solo di recente. Ultimo punto, riguarda il numero medio degli spettatori allo stadio di casa tra le stagioni 2012/2013 e 2016/2017 e anche qui il Catania è messo bene.

Se dovesse - ma attenzione non c’è niente di sicuro - essere questo criterio per il ripescaggio in Serie B, il Catania sarà tra le prime squadre in graduatoria e, quindi, ci sarebbe una clamorosa “promozione”. Teniamo quindi accesa questa fiammella di speranza e chissà che...

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa