Notizie locali
Pubblicità

Sport

Calcio Serie D, il Messina soffre ma alla fine brinda alla prima vittoria: è 3-2 nel match col Marsala

Di Manuel Pernice

MESSINA - Dopo un recupero interminabile, il Messina gettando il cuore oltre l'ostacolo porta a casa la prima vittoria stagionale. Peloritani trascinati da un Arcidiacono in giornata di grazia, autore di una doppietta. E' poi provvidenziale Meo, nel recupero, con un intervento salva risultato.

Pubblicità

L'inizio non è dei migliori. Al 12' grave errore di Cosentino, via libera a Sekkoum che fulmina Meo. Inizio da incubo per il Messina reduce da due sconfitte consecutive. Ma in questo match la differenza la fa il carattere. I padroni di casa non si lasciano intimorire. Bossa sventaglia per Arcidiacono, controllo delizioso e diagonale che non lascia scampo al portiere avversario. Tutto il potere di un gol. Da qui in poi i peloritani acquistano una verve migliore. E al 33' dopo un flipper impazzito in area avversaria, c'è la conclusione vincente di Cocimano. Insiste ancora il Messina che tre minuti dopo cala il tris con la doppietta di Arcidiacono.

Nella ripresa è un'altra partita. Il Marsala scende in campo con tanta voglia e mette alle corde i padroni di casa. Gli ospiti trovano la rete con Barraco, ma l'arbitro annulla per fuorigioco. Cinque minuti dopo il Marsala segna il gol che accorcia lo svantaggio: dopo una respinta incerta di Meo, Candiano con un rasoterra insacca. Al 28' è provvidenziale il balzo felino del portiere peloritano, che respinge un calcio di punizione. Poco dopo si infortuna un guardalinee: il gioco resta fermo per un paio di minuti. Da qui in poi inizia un recupero interminabile. Ben dodici minuti. E proprio sui titoli di coda, è ancora provvidenziale Meo, che abbassa la saracinesca disinnescando la conclusione di Ciancimino. Il Messina porta a casa tre punti sofferti. E muove la classifica dopo le prime due sconfitte.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: