home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Inferno Catania, dal Trapani alla Reggina undici partite in 40 giorni

Tour de force per i rossazzurri tra incontri secondo calendario, recuperi e Coppa Italia di Serie C e Vip...

Inferno Catania, dal Trapani alla Reggina undici partite in 40 giorni

Una lista infinita. Dieci partite in un mese o se vogliamo venti gare in tre mesi. Il Catania comincia oggi il tour de force alla ricerca di punti e di una normalità di calendario che arriverà almeno tra 40 giorni. Una lista pesante, impegnativa, dalla quale la squadra di Sottil deve uscire a testa alta.

Oggi il confronto del Massimino con il Trapani, match che arriva tre giorni dopo la trasferta di Caserta che i rossazzurri hanno ammortizzato allenandosi a Rende, di ritorno dalla Campania, e riposando nel pomeriggio dell'altro ieri. Sabato, poi, il Catania tornerà in trasferta e sarà la prima delle due sfide consecutive fuori casa. A ruota, martedì 23 si recherà poco più in là, in Puglia, a Monopoli per rispettare l'appuntamento con il primo dei tre recuperi. Si giocherà infatti, per il primo turno di andata, rinviato per il vergognoso caso dei ripescaggi che ha tenuto tutti fermi fino alla decisione (decisione, è un parolone...) di Lega, Figc, Tar e chi più ne ha ne metta, che poi ha mantenuto il Catania in C.

Quattro giorni dopo, i rossazzurri dovrebbero disputare il confronto interno con la Viterbese, ma in questo caso c'è chi sta peggio. I laziali sono stati fin qui bloccati e non hanno giocato sfide ufficiali (così come l'Entella nell'altro girone) in attesa che si definisca la collocazione di un club che non vuole accettare di sfidare le squadre nel girone C. In ogni caso, ecco che subentrerà l'esordio in Coppa Italia di Serie C, con i rossazzurri che il 31 affronteranno in casa il Catanzaro. L'avvio è previsto per le 20,30.

Novembre mette in calendario sei incontri tutti di campionato, un altro mese intenso, ma non l'unico e non l'ultimo. Si comincia sabato 3 a Potenza. Per ora l'inizio è previsto per le 16,30 (ma in questa terra di nessuno è possibile che si possa ricevere notizie di cambiamenti di orario). Martedì 6 ecco il confronto interno con il Siracusa, recupero della seconda di andata. Inizio fissato per le 20,30. Ancora qualche giorno di scarico, allenamento e rifinitura e il Catania tornerà fuori casa sabato 10 novembre per un altro big match contro il Catanzaro, in questo caso si comincerà alle 20,30.

Ecco, poi, apparecchiata la tavola rossazzurra per un'altra settimana intensa con avversari da affrontare al massimo della concentrazione ma anche della freschezza fisica. Sarà un bel lavoro per allenatore e staff di preparatori. Sabato 17 novembre il Catania si recherà a Castellammare di Stabia e giocherà alle 18,30, poi potrebbe rimanere in ritiro fuori, visto che il 20, martedì, è in programma il recupero della terza di andata, sul campo del Matera con inizio alle 20,30. Infine ecco che sabato 24 novembre si disputerà la partita interna con la Reggina (via alle 20,30) che è stata messa in calendario nel programma della tredicesima giornata.

Non è che dicembre sia un mese sereno, si giocherà a ridosso delle festività, ma in più – non dimentichiamolo – l'ottimo inizio di stagione del Catania ha regalato ai rossazzurri anche il quarto turno della Coppa Italia Vip e il 5 dicembre gli uomini di Sottil affronteranno fuori casa nientemeno che il Sassuolo ritrovando un avversario di Serie A, affidato per ora solidamente al tecnico Roberto De Zerbi, che con il Catania ha conquistato la Serie A dopo una stagione memorabile agli ordini del tecnico Pasquale Marino.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa