Notizie locali
Pubblicità

Sport

Sottil: «Rammarico e rabbia per l'esonero, credevo nella B»

Di Redazione

«Mi dispiace molto perché credevo nella promozione in Serie B, anche attraverso i play-off. Rispetto la decisione, ma con grande rammarico e rabbia, però questo è il calcio».

Pubblicità

Lo ha detto Andrea Sottil, ospite ai microfoni di Radio Bruno, in merito al suo esonero con il Catania che ha ingaggiato al suo posto Walter Novellino. «Purtroppo non abbiamo avuto un rendimento straordinario in trasferta, mentre in casa abbiamo avuto una media punti di 2,75 a partita - ha aggiunto Sottil -. C'è stata questa decisione nei miei confronti che assolutamente rispetto, ero arrivato lì con grandissimo entusiasmo, ho fatto tre anni di contratto rinunciando alla serie B perchè Catania per me vuol dire tanto, ma questo è il calcio dove a pagare è l'allenatore».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: