Notizie locali
Pubblicità

Sport

Ferrari, che sfortuna in Bahrain: Leclerc tradito dal motore lascia passare le Mercedes, lacrime ai box della Rossa

Di Redazione

Sfortuna Ferrari nel Gp del Bahrain. Charles Leclerc, ampiamente in testa fino al 48°, lamenta improvvisamente problemi alla power unit e viene superato prima da Lewis Hamilton, che lo tallonava da vicino, e poi da Valtteri Bottas. Male anche Sebastian Vettel, che in precedenza era stato costretto a fermarsi quando era terzo per la perdita improvvisa dell’alettone anteriore, rientrando poi nelle retrovie. 

Pubblicità

E' stata davvero un'ingiustizia o almeno così è stata vissuta la situazione in casa Ferrari, dove prima hanno visto un Leclerc grande protagonista e poi hanno versato lacrime quando il pilota monegasco ha comunciato ai box i problemi al motore. Non funzionava l’ibrido del motore e Hamilton ha superato Leclerc a velocità tripla a dieci giri dalla fine.

Il giovane pilota Ferrari è comunque riuscito a portare l'auto al traguardo e ha conquistato il suo primo podio riuscendo a rimanere davanti a Verstappen.

E' stata una gara ricca di colpi di scena dopo la partenza al cardiopalma con Vettel che brucia Leclerc soffiandogli la prima posizione, il pilota monegasco cede anche alla Mercedes di Bottas ma riesce poi a riconquistare la seconda piazza alle spalle del compagno di scuderia. Dietro Hamilton supera Bottas ed è terzo, quinta piazza per la Red Bull di Max Verstappen.
Il gruppo di testa è compatto, tra Vettel e Hamilton ci sono appena 3''5 di distacco ma si staccano le due Ferrari con Leclerc a ridosso di Vettel, al quinto giro il distacco tra le rosse è di mezzo secondo. Leclerc passa Vettel mostrando di essere più veloce del tedesco, al settimo giro il pole-man del Gp del Bahrain allunga a +1''4 da Vettel che accusa problemi all'alettone e perde posizioni. 

Leclerc domina fino al 48° giro quando deve cedere strada alle Mercedes per i problemi al motore. Fair play finale di Lewis Hamilton: «Sono andato a parlare immediatamente con Leclerc perchè ha fatto un lavoro fantastico. Il risultato per lui è devastante, meritava di vincere ma ha tantissime vittorie nel suo futuro» ha detto il pluricampione del mondo.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA