Notizie locali
Pubblicità

Sport

Play off per la B, Di Piazza trascina il Catania, firma il pari col Potenza: si va avanti!

Di Fabio Russello

CATANIA POTENZA 1 - 1 

 CATANIA (4-3-1-2) Pisseri 6; Calapai 6,5, Aya 6,5, Silvestri 6,5, Marchese 6 (dal 1' s.t. Baraye 5,5); Rizzo 5,5, Biagianti 5,5 (dal 22' s.t. Manneh 6), Carriero 5,5 (dal 1' s.t. Lodi 7); Sarno 7 (dal 40' s.t. Esposito s.v.); Marotta 5,5 (dal 18' s.t. Curiale 7), Di Piazza 7. (Bardini, Lovric, Valeau, Bucolo, Angiulli, Llama, Brodic). All. Sottil 6

Pubblicità

POTENZA (3-4-3) Ioime 6,5; Sales 6,5, Emerson 6,5, Sepe 6,5; Guaita 6 (dal 30' s.t. Franca s.v.), Coppola 6, Dettori 6,5, Panico 6 (dall'11 s.t. Di Somma 5,5); Genchi 5,5 (dal 1' s.t. Bacio Terracino 5,5), Lescano 6,5 (dal 30' s.t. Longo s.v.), Ricci 6 (dal 18' s.t. Matera 5,5). (Breza, Matino, Giosa, Di Modugno, Coccia, Piccinni). All. Raffaele 6.

 ARBITRO Camplone di Pescara 6 (Ruggieri di Pescara, Saccenti di Modena).

 RETI Al 13' p.t. Lescano (P), al 34' s.t, Di Piazza ©.

 NOTE paganti 13 mila circa; ammoniti Carriero, Sepe, Di Piazza, Coppola, Curiale; angoli 4-2; recupero 1' e 5'

CATANIA - Grazie, Matteo. Tre partite, tre gol. L'ultimo sul Potenza vale la qualificazione alla seconda fase nazionale. Sofferta, certo, ma il Catania sapeva che il Potenza avrebbe fatto la partita. Ha incassato il gol lucano, nel finale ha pareggiato e tanto basta per andare avanti.

Il Potenza, dunque, al primo affondo passa con un colpo di testa di Lescano sugli sviluppi di un angolo calciato corto da Panico e prolungato col cross da Dettori. Di Piazza può pareggiare subito, ma davanti al portiere non trova il tempo per deviare subito a rete.

Lo stesso attaccante prima del riposo sfiora ancora il gol, ma non riesce a pareggiare. Tenta nella ripresa anche Calapai con un diagonale rasoterra. Intanto Sottil, espulso dopo la fine del primo tempo, ordina l'ingresso di Lodi che tenta di rimettere ordine alla manovra.

I rossazzurri stentano a mostrare gioco senza palla, non riescono a colpire gli avversari che organizzano, facendo retrocedere gli esterni, una difesa a cinque che è granitica. Ma con l'ingresso di Lodi il Catania si scuote e costruisce le azioni più pericolose. Lo stesso fantasista timbra il palo, con la palla deviata sul legno da Ioime. Poco dopo entra in scena Di Piazza, stavolta con lo scatto giusto, poderoso. Ioime è battuto in uscita. Il pari vale la qualificazione. Un pubblico da Serie A esulta.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA