Notizie locali
Pubblicità

Sport

Catania-Trapani, la carica dei ventimila del Massimino: formazioni, tv e le ultime sul derby play off

Di Giovanni Tomasello

CATANIA - Una città mobilitata per il calcio - lo sport più bello del mondo -, una folla immensa di catanesi in marcia verso il Massimino ma ci sono anche coloro che non hanno trovato i biglietti e quelli che seguorno la loro squadra del cuore ma non vivono più a Catania e stasera s’incolleranno al video di una tv o di un computer (la partita sarà trasmessa in streaming da Eleven Sports):  in tutti scorre da sempre sangue rossazzurro. Non importa se sia Serie A, B, C o anche una categoria inferiore.

Pubblicità

Ecco il calcio con il suo potere di entusiasmare e unire tutti nel nome di una squadra, il tanto amato Catania. Oggi è giorno del derby con il Trapani, finalmente! L’attesa è stata snervante, code anche ai botteghini e quella che sembrava una “partita chiusa” la squadra rossazzurra è riuscita a riaprirla. Stasera saranno pressapoco in ventimila al Massimino - alle ore 19 di ieri sera risultavano venduti ben 18.572 - per sostenere i ragazzi di Andrea Sottil, un numero da record e non solo per i play off, numeri che riportano indietro nel tempo a imprese memorabili ed è bastato veramente poco per rinnovare nei catanesi la loro passione, l’amore di una vita. Non solo: andando sui social sono tanti i concittadini che da varie parti d’Italia chiedono di sapere dove potranno seguire Catania-Trapani al video, la risposta è solo su Eleven Sports. Alla fine prevediamo che la città per quasi due ore si fermerà.

Catania e Trapani arrivano a questa doppia sfida con quasi tutti i giocatori in buone condizioni fisiche - solo i granata hanno Pagliarulo fuori combattimento e qualche altro acciaccato , ma mentre i giocatori rossazzurri hanno giocato fino alla settimana scorsa, i granata sono fermi da quasi un mese e, quindi, saranno più riposati. Francamente, però, non sappiamo se qualcuno avrà un vantaggio, di sicuro la squadra di Vincenzo Italiano ha due risultati su tre per approdare alla fase finale, ma molto dipenderà da cosa accadrà stasera nella roccaforte del Massimino.

Sottil ha lavorato molto sull’aspetto mentale facendo valere le proprie idee. Sappiamo ben poco dell’aria che si respira nel blindato Village di Torre del Grifo ma una voce amica ci dice che certi problemi sono stati superati. Un altro motivo in più per sperare in quel traguardo che tutti sappiamo quale sia.

Anche il modulo del tecnico piemontese (che riproporrà il 4-3-1-2) sta funzionando, il centrocampo se vedremo dal primo minuto chi gioca oltre che con le gambe anche con il cuore favorirà le due punte che dovranno essere due. Su una, tale Matteo Di Piazza, in questo momento saremmo pronti a qualunque scommessa: l’attaccante palermitano quando si sblocca e acquista fiducia diventa uno spauracchio anche per le difese più forti. A Lecce ricordano ancora le imprese del buon Matteo. 

Questa la probabile formazione del Catania: Pisseri; Calapai, Aya, Silvestri, Baraye (Marchese); Rizzo, Biagianti, Bucolo(Lodi); Sarno; Di Piazza, Marotta.

Il Trapani punterà sul 4-3-3 e sicuramente cercherà di chiudere i varchi al Catania puntando molto sulle ripartenze e su quell’Evacuo che resta forse il vero pensiero fisso per Sottil.

La squadra granata rispetto a quella rossazzurra è più compatta, il collettivo ha avuto un rendimento costante così come avvenne due stagioni fa, ma i problemi e la disputa societaria hanno negli ultimi giorni disturbato Italiano e i suoi ai quali è stato promesso comunque un bel premio in caso di vittoria... Silenzio totale invece (almeno con noi) del vulcanico Lo Monaco e di tutta la truppa rossazzurra concentrati su questo rush finale.

 

Cancelli aperti dalle 18,30

Grande spettacolo sulle tribune gremite di tifosi, ma anche un serio test per la viabilità, stasera per il quartiere di Cibali e non solo. Molto opportune, di conseguenza, le misure adottate per limitare il traffico privato, oltre all’abituale piano di viabilità alternativa in occasione delle partite interne del Catania. Stavolta si gioca di mercoledì sera e con un pubblico delle grandissime occasioni, di conseguenza, su richiesta del sindaco Salvo Pogliese, i vertici della Ferrovia Circumetnea hanno predisposto per questa sera l’apertura straordinaria della metropolitana fino alle 23,30, con l’obiettivo di ridurre il traffico privato in un’ampia area della città prima e dopo la partita, e favorire un deflusso più ordinato, anche in uscita, dallo stadio Massimino del numeroso pubblico previsto per l’andata dei play off di serie C, utilizzando le fermate della metropolitana di San Nullo o Milo, visto che quella di Cibali non è ancora pronta. Si tratta di un test serale che per la Ferrovia Circumetnea si preannuncia abbastanza impegnativo, considerando le migliaia di tifosi che nella stessa fascia oraria da ogni zona della città dovranno raggiungere lo stadio, e poi defluire al termine dell’incontro.

Intanto il Calcio Catania ha reso noto che l’ingresso allo stadio “Angelo Massimino” sarà consentito a partire dalle 18,30, secondo l’indicazione dei delegati della Lega Italiana Calcio Professionistico e le disposizioni del Gruppo Organizzativo Sicurezza. In considerazione della straordinaria affluenza già certa, si consiglia agli spettatori in possesso di valido titolo d’accesso di recarsi allo stadio con congruo anticipo rispetto all’orario d’inizio del match e di facilitare le operazioni di “prefiltraggio”, non giungendo ai controlli con oggetti che non possono essere introdotti all’interno dello stadio, ai sensi del regolamento d’uso dello stesso. La società precisa che non sarà possibile introdurre i seguenti oggetti, elencati a titolo esemplificativo ma non esaustivo: zaini, ombrelli appuntiti e non pieghevoli, accendini, lattine, bottiglie, aste da selfie.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA