Notizie locali
Pubblicità

Sport

Tempo scaduto, Siracusa escluso dalla D: resta solo una flebile speranza...

Di Manuel Bisceglie

SIRACUSA - Non ci sarà tempo entro le 15, dunque di fatto Siracusa escluso anche dalla Serie D. Lo ha annunciato il sindaco Francesco Italia durante una conferenza stampa straordinaria sottolineando però che «una flebile speranza rimane la richiesta di proroga fatta stamani alla Figc per chiedere qualche giorno di tempo in più per completare l’iter dato che il bando è scaduto sabato mattina. Se la Federcalcio riaprirà i termini potremo sperare di completare l’iter, viceversa dovremo pensare a ripartire dal basso e per questo mi sento già di ringraziare chi si è speso concretamente come l’avvocato Paolo Giuliano, il consigliere comunale Gaetano Favara e tanti tifosi assessori che avevano sottoscritto un pre-abbonamento».

Pubblicità

Staremo a vedere anche se la nota di Alfredo Maiolese è già come una resa: «Personalmente ho fatto tutto ciò che mi era possibile per poter arrivare ad una positiva soluzione e posso assicurare che anche il Dr. Fahed Meraabi, presidente del Zurich Capital Funds con il quale mi sono confrontato per ore al telefono in queste poche ore dalla fine del bando, ha fatto altrettanto. Ci sono però regole interne come di consueto nei grandi gruppi finanziari che richiedono l'autorizzazione del board con soggetti sparsi tra Stati Uniti e Medio Oriente e non è stato raggiunto l'obiettivo a causa del poco tempo. In primis ringrazio i tifosi del Siracusa, che come noi hanno sofferto questa incertezza e meritano una forte squadra, e naturalmente il sindaco Franco Italia per la sua disponibilità e lo spirito di servizio alla città, l'avvocato Paolo Giuliano per l'impegno e la professionalità e il mio collaboratore Umberto Bazan. In poche ore abbiamo preparato i documenti e si attendeva il benestare del Board per avallare l'impegno di 3 milioni di euro prima fase fino a 15-20 miloni per il progetto Siracusa. Rimane per me una grande delusione avevo già parlato con la mia famiglia e stavamo pensando di trovare casa a Siracusa per seguire meglio la squadra. Auguro ogni bene alla città di Siracusa con la speranza di venire presto a visitarla».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA