Notizie locali
Pubblicità

Sport

Catania nella “fatal Monopoli” per misurare la sua forza

Di Giovanni Tomasello

Catania. Monopoli è una parola che dovrebbe ricordare un bel gioco ma chi due stagioni addietro era presente allo stadio Veneziani non può fare a meno di “rivivere” con il pensiero quell’umiliante sconfitta.

Pubblicità

La fatal Monopoli servì però da lezione agli etnei allora allenati da Cristiano Lucarelli al quale abbiamo telefonato ieri di buon mattino chiedendo una sua opinione sull’inizio di campionato dei rossazzurri in campo ma la risposta è stata categorica: «Niente interviste». In fondo ci aspettavamo questa sua risposta ben conoscendo la signorilità e la discrezione di Lucarelli soprattutto in una settimana difficile per il club rossazzurro dopo la tempesta scatenata dall’esclusione dalla rosa di Biagianti, Bucolo e Marchese.

Ma se Lucarelli non si è voluto sbilanciare, tanti altri si sono lasciati andare a dichiarazioni e qualcuno ha parlato a nostro avviso in maniera inopportuna: ci riferiamo tanto per fare degli esempi a Novellino o alla nota dell’ex Millesi che sul suo profilo facebook ha attaccato pure la stampa che semmai ha sottolineato il valore indiscutibile dei giocatori deferiti, tre vere bandiere del Catania.

E non abbiamo compreso neanche la frecciata lanciata da Camplone che ha parlato di eccessivi toni mediatici dati all’episodio garantendo che la squadra non ha risentito - e questo non può essere vero - dell’allontamento dei tre. Caro mister la cronaca va fatta.

Al tecnico Camplone ricordiamo solo che quando i rossazzurri erano riuniti dopo la sconfitta di Potenza era ancora Biagianti il capitano e non Lodi e qui ci fermiamo.

Che poi la reazione dei tre calciatori sia stata esagerata, verrà stabilito dagli organi competenti. Ora però si pensi alla trasferta pugliese.

La Ternana secondo quanto ci risulta avrà Antonino tra i pali; difesa a tre composta da Ferrara, De Franco, Maistrelli; cerniera di centrocampo a cinque uomini in cui presenzieranno Tazzer e Donnarumma come esterni, Carriero (ex della partita) e Piccinni saranno gli intermedi al fianco di Giorno, impegnato in regia; davanti coppia d’attacco composto da Jefferson e Fella chde hanno entrambi segnaton squalificato o infortunato, con Salvemini che ha smaltito i problemi fisici e giocherà.

LA FORMAZIONE Il presidente dei pugliese Lopez ha dichiarato che la sua squadra vincerà per 1-0, ma i rossazzurri promettono battaglia e non si esclude che Camplone possa cambiare modulo nel momento cruciale, probabilmente nel secondo tempo ed ecco che s’intravede la possibilità della coppia Di Piazza-Curiale - anche Camplone non ha confermato - in campo nella ripresa con Mazzarani dietro i due, ma sono solo ipotesi. Inoltre nella ripresa potrebbe rivedersi anche Rizzo non al cento per al cento.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: