Notizie locali
Pubblicità

Sport

Catania, Lucarelli "vede" il Bari: «Ancora non siamo una squadra...»

Di Andrea Cataldo

Cristiano Lucarelli alla sua prima conferenza stampa della vigilia di Catania Bari (domenica al Massimino alle ore 15) ha scelto la scaramanzia: basta conferrenza alle ore 17. «Perché il 17 è un numeraccio» dice sorridendo Lucarelli.

Pubblicità

«Ho rivisto la gara col Bisceglie – ha detto - e ribadisco quello che avevo detto nel post. Il Bisceglie ha tirato due volte in porta. Ma ora serve far tornare la serenità in questo gruppo». Lucarelli ha confermato che Biagianti sarà riproposto come difensore centrale: «Siamo in emergenza e credo che Biagianti in quella posizione ci possa dare tanto». Ma c’è il Bari all’orizzonte: «Forse non siamo ancora squadra pronta per questo tipo di avversario, stiamo cercando di diventare un gruppo. Avrei preferito affrontare il Bari più avanti, ma credo che affronteremo l’unica squadra del girone che ha le nostre stesse pressioni».

Poi un “appello” agli arbitri: «Mi auguro che la terna arbitrale stia attentissima sulle situazioni di blocchi che il Bari dispone in area di rigore. Ho rivisto attentamente le ultime gare dei pugliesi e i loro difensori fanno cose lecite e non… Detto questo, trovare difetti al Bari è difficile». Poi carezze a Mazzarani: «Lo ritengo un giocatore che può vincere le gare da solo, e allora voglio che si esprima al massimo delle sue possibilità».

SU LA SICILIA DI DOMENICA DUE PAGINE DI APPROFONDIMENTO

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: