Notizie locali
Pubblicità
Lucarelli: «Catania, serve anche la testa per battere la Casertana»

Sport

Lucarelli: «Catania, serve anche la testa per battere la Casertana»

Di Redazione

Cristiano Lucarelli prepara il match del Massimino (forse a porte chiuse contro la Casertana. «Se corriamo quanto gli avversari - ha detto Lucarelli - rimaniamo concentrati come loro e altrettanto motivati, possiamo emergere dal punto di vista tecnico». Il problema è forse anche nella testa: «Sto cercando di lavorare sulla testa dei ragazzi: sono dell’idea che ci si debba sempre rimboccare le maniche e cerco di trasmetterlo anche a loro». Non è ancora deciso lo schema di gioco: «Sceglieremo come giocare, in base alle esigenze. Questo vale sia per l’assetto, sia per chi scenderà in campo. Devo mettere i miei giocatori nelle condizioni di giocare bene e loro, specie nei momenti difficili, devono essere bravi a isolarsi, senza farsi influenzare dalle opinioni esterne». Poche aniticipazioni sulla formazione: «Siamo tanti e versatili. Grazie alle qualità della rosa, abbiamo anche la possibilità di cambiare modulo in corsa, senza ricorrere alle sostituzioni. Vedremo anche cosa proporrà chi ci troveremo di fronte. Il Catania è in grado di battere la Casertana e non solo lei».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: