Notizie locali
Pubblicità
Catania, cinque giorni per cedere o rilanciare

Sport

Catania, cinque giorni per cedere o rilanciare

Di Giovanni Finocchiaro

CATANIA - Il Tribunale di Catania, dopo 72 ore di consultazioni, ha accettato il concordato preventivo in bianco presentato dal Catania Calcio. L'esito della discussione è stato depositato alle 16. 

Pubblicità

Due commissari (Guzzardi e Rossi) entrano nel Cda etneo per vigilare sull'operato della società presieduta da Gianluca Astoria. Il Catania ha ricevuto una seconda Pec nella quale si dà un tempo di cinque giorni, per fornire una risposta alla proposta della Sigi, la cordata che corre per l'acquisizione del club.

Poi, sempre sotto il controllo dei due commissari, il Catania ha ulteriori sessanta giorni per presentare un piano industriale che verrà alla fine esaminato dal tribunale. Piano per il quale è necessario l'ingresso di capitali e ovviamente di nuovi soci. E, a quel punto, si comprenderà se l'attuale dirigenza potrà continuare o se si arriverà al fallimento.

In queste ore i vertici rossazzurri sono riuniti per cercare di convincere l'ad Di Natale e il vice presidente, Scuderi, a rientrare nel Consiglio d'Amministrazione. A quanto pare sarà una missione molto difficile.

APPROFONDIMENTI NEL GIORNALE IN EDICOLA DEL 29 MAGGIO OPPURE ACQUISTA LA TUA COPIA DIGITALE QUI https://edicola.lasicilia.it/lasicilia/includes/shop/list_products.jsp?testata=catania

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: