Notizie locali
Pubblicità

Sport

Catania, 90 minuti per sognare ancora

Di Giovanni Finocchiaro

CATANIA. Dentro o fuori. Il Catania si butta a capofitto nell'impresa di battere la Ternana per continuare il suo percorso nei Play off. Per Biagianti e compagni un compito difficile ma non irraggiungibile se si considera che parte da sette risultati utili di fila, di cui quattro vittorie consecutive. 

Pubblicità

La Ternana gioca in casa, ha già battuto il Catania al Liberati per 3-2 (con due autogol dei rossazzurri) ed è stata bloccata sullo 0-0 al ritorno. Ha perso la Coppa ed ha avuto un giorno di meno di riposo rispetto al primo turno dei play off che la squadra di Lucarelli ha giovato contro il Francavilla Fontana.

In campo, il tecnico rossazzurro metterà la stessa formazione che ha ribaltato il risultato contro il Francavilla anche se potrebbe aggiungere un uomo in più a centrocampo schierandosi a specchio con gli avversari. Dopo la rifinitura tutti in viaggio, ma con i dubbi legati alla stanchezza di qualche giocatore, alla possibilità di scegliere tra Martinez e Furlan per il ruolo di portiere, tra Vicente, Salandria, Biagianti e, nel finale, Welbeck per la mediana. In attacco Beleck-Curiale potrebbe anche diventare una staffetta. Tutti gli altri pronti. Come Mazzarani, per esempio, che potrebbe essere della partita anche part time per dire la sua al posto di Capanni o di Biondi. Le alternative ci sono e sembrano anche di grande efficacia.

Alle 20,30, c'è la diretta in streaming su Eleven, poi la replica su Telecolor che racconterà la partita con una serie di collegamenti.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: