Notizie locali
Pubblicità
Serie A 20/21, inizio intrigante e finale da brividi: scarica il calendario da stampare

Sport

Serie A 20/21, inizio intrigante e finale da brividi: scarica il calendario da stampare

Di Daniele Palizzotto

Roma-Juventus alla seconda giornata, Napoli-Juventus e Lazio-Inter alla terza e il derby di Milano alla quarta. Il campionato di Serie A 2020/2021, al via nel weekend del 19 e 20 settembre, presenta subito sfide affascinanti e promette spettacolo fino alla fine, visto il calendario delle ultime giornate: Milan-Juventus alla 16ª, Roma-Inter alla 17ª, un penultimo turno scoppiettante con il derby della capitale e la super sfida tra Inter e Juventus, e infine un’ultima giornata con il match tra Milan e Atalanta che potrebbe ancora essere decisivo per le posizioni di vertice.

Pubblicità

In una modalità atipica, senza la consueta conferenza stampa vista l’emergenza sanitaria, la Lega Serie A ha svelato il calendario di una stagione che partirà tra 17 giorni e si concluderà il 23 maggio 2021, per poi lasciare spazio agli Europei rinviati di un anno causa Covid-19. 

Un campionato dunque compresso, che parte con un mese di ritardo rispetto alle abitudini per il protrarsi della stagione precedente, interrotta per oltre tre mesi dalla pandemia. Per questo saranno sei i turni infrasettimanali: 16 e 23 dicembre 2020, 6 gennaio 2021, 3 marzo (e non più 3 febbraio, quando si giocheranno le semifinali d’andata della Coppa Italia, con ritorno previsto la settimana seguenze e finale confermata il 19 maggio), 21 aprile e 12 maggio. Tre le soste, tutte in concomitanza degli impegni delle nazionali: 11 ottobre e 15 novembre 2020 e 28 marzo 2021.

SCARICA IL CALENDARIO

La nuova Juventus di Andrea Pirlo, campione d’Italia in carica, debutterà allo Stadium contro la Sampdoria per poi tuffarsi, come detto, in sfide subito impegnative: «Avevamo ipotizzato di giocare la prima contro una genovese e in effetti è uscita la Samp - ha osservato il nuovo allenatore bianconero - Siamo contenti di affrontare l’esordio in casa, speriamo davanti al nostro pubblico. Ne abbiamo bisogno noi e tutto il calcio».

Il big match del primo turno mette invece di fronte Lazio e Atalanta, ma i nerazzurri hanno chiesto e ottenuto il rinvio al 30 settembre per l’impegno prolungato nell’ultima edizione della Champions e dunque esordiranno nel weekend del 26-27 settembre sul campo del Torino, mentre i biancocelesti partiranno da Cagliari e poi, nelle prime sette giornate, dovranno affrontare anche Inter e Juventus.

«Il sorteggio ci ha prospettato un programma complesso - ha sottolineato l’allenatore della Lazio Simone Inzaghi - nel girone di ritorno disputeremo tanti scontri diretti in trasferta e, inoltre, sarà difficile affrontare alcuni incastri di calendario considerando gli impegni di Champions League che verranno pianificati tra un mese».

Anche l’Inter, come l’Atalanta, ha ottenuto di poter giocare la prima giornata, in programma a Benevento, il 30 settembre («Che rabbia non essere presenti alla prima di campionato per festeggiare il ritorno in Serie A - ha ammesso il tecnico dei campani Filippo Inzaghi - Aspettavamo con ansia il debutto»): la squadra di Antonio Conte debutterà dunque nel weekend del 26-27 settembre, a San Siro con la Fiorentina.

Esordio a Verona per la Roma contro l’Hellas rivelazione dell’ultima Serie A, mentre il Napoli farà visita al Parma. «Ci faremo trovare pronti per l’inizio del campionato - ha spiegato l'allenatore degli azzurri Gennaro Gattuso - Sarà una stagione difficile perchè, visto il calendario, il Napoli dovrà giocare molti big match ravvicinati».

Il Milan di Stefano Pioli e Zlatan Ibrahimovic, infine, esordirà a San Siro contro il Bologna, peraltro il secondo impegno ufficiale della stagione per i rossoneri che il 17 settembre sono attesi dalla trasferta in Irlanda per la sfida con lo Shamrock Rovers, secondo turno di qualificazione ai gironi di Europa League. «Mi ricordo il debutto nel 2008 con il Bologna - ha dichiarato il dt rossonero Paolo Maldini - Quella volta perdemmo, stavolta speriamo di fare meglio. La Champions deve essere il nostro obiettivo, anche se non è dichiarato. Dobbiamo migliorare la nostra posizione in classifica: l’idea è quella di entrare tra le prime quattro, in questo modo cambierebbero tante cose dalla stagione prossima».

Grande attesa infine per i derby: alla quarta giornata, come detto, la sfida tra Inter e Milan (18 ottobre 2020 l'andata, 21 febbraio 2021 il ritorno), alla sesta il derby della Lanterna tra Samp e Genoa (andata 1 novembre 2020, ritorno 3 marzo 2021), alla decima lo scontro tra Juventus e Torino (andata 6 dicembre 2020, ritorno 3 aprile 2021), mentre per il derby della capitale bisognerà attendere la penultima giornata, con Lazio e Roma impegnate entrambe in trasferta nell’ultimo turno del 23 maggio 2021 per lasciare libero lo stadio Olimpico, teatro della gara inaugurale degli Europei l’11 giugno del prossimo anno. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: