Notizie locali
Pubblicità
Serie C, il Catania c'è: un rigore di Sarao stende il Francavilla

Sport

Serie C, il Catania c'è: un rigore di Sarao stende il Francavilla

Di Redazione

Francavilla 0 Catania 1

Virtus Francavilla (3-5-2): Crispino 6; Pambianchi 6 (dal 28' s.t.  Celli 6), Delvino 5,5 (dal 39' s.t.  Buglia s.v.), Caporale 5,5; Giannotti 5,5, Zenuni 6 (dal 28' s.t. Castorani 6), Franco 6, Di Cosmo 6,5, Nunzella 6,5; Ekuban 6,5, Mastropietro 6. A disp. Costa, Carella, Pino, Calcagno, Puntoriere. All. Trocini 5,5.
Catania (3-5-2): Martinez 7; Tonucci 6,5, Claiton 6,5, Silvestri 6,5, ; Albertini 7 (dal 24' s.t.  Pecorino 6), Rosaia 6,5, Maldonado 6,5, Biondi 7 (dal 39' s.t. Manneh s.v.), Zanchi (dal 39' s.t. Pellegrini s.v.); Emmausso 6 (dal 24' s.t.  Welbeck 6), Sarao 7 (dal 18' s.t. Calapai 6). A disp.  Confente, Vicente, Gatto, Izco, Piccolo, Piovanello, All. Raffaele 7.
Arbitro:   Pascarella di Nocera Inferiore 6.
Rete: al 44' p.t.  Sarao su rigore.
Note:  spettatori 300. Espulso il tecnico di casa Trocini al 44' p.t. per proteste. Ammoniti: Sarao, Martinez, Zanchi, Maldonado (C), Delvino, Giannotti, Ekuban, Franco (F). Rec 1' e 4'.

Pubblicità

CATANIA Sarao su rigore, può anche bastare. Il Catania firma la terza vittoria di fila regalandosi una continuità d'altri tempi. I rossazzurri hanno violato Francavilla Fontana dopo aver sofferto durante la fase iniziale del primo tempo.
E in questo caso il protagonista del match è stato Martinez, portiere spagnolo, che dopo aver conquistato i gradi di titolare per l'infortunio accusato da Santurro dopo la prima giornata, ha mantenuto la sua porta inviolata nelle successive tre. In Puglia ha salvato la porta su Di Cosmo, Ekuban, anche se è stato anche fortunato quando Mastropietro, al 9', ha timbrato il palo alla sua sinistra.
Il Catania si è scosso dopo 20 minuti, quando Biondi ha cominciato ad allungare la squadra fuggendo sulla fascia destra. Albertini non è stato da meno, entrando in area avversaria almeno tre volte. Allo scadere del primo tempo ha ottenuto un rigore, giusto, per atterramento causato da Franco. Dal dischetto Sarao, ex di turno, ha spiazzato l'ex portiere del Siracusa, Crispino. Il Catania nella ripresa ha amministrato il match, Raffaele ci ha messo del suo, giocando anche con il 5-4-1, o con il 3-5-2 per proteggersi dal disperato ma infruttuoso assalto finale dei padroni di casa.
Il successo proietta i rossazzurri nella parte alta della classifica in vista del confronto con la Ternana di mercoledì, ma anche in vista di uno sconto della penalizzazione che potrebbe arrivare nei prossimi giorni.
 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: