Notizie locali
Pubblicità
Serie C, il Catania ritrova il sorriso: Welbeck e Pecorino piegano la Vibonese

Sport

Serie C, il Catania ritrova il sorriso: Welbeck e Pecorino piegano la Vibonese

Di Giovanni Finocchiaro

CATANIA-VIBONESE 2-1

Pubblicità

MARCATORI Welbeck al 21' p.t. Pecorino (C) al 20', Plescia (V) al 42' s.t.


CATANIA (3-5-2) Martinez 6,5, Silvestri 6, Dos Santos 6, Zanchi 6; Albertini 6,5, Welbeck 6,5, Maldonado 6 (dal 34' s.t. Izco s.v.), Dall'Oglio 6,5 (dal 9' s.t. Biondi 6), Pinto 6,5 (dal 9' s.t. Rosaia 6); Pecorino 6,5 (dal 21' s.t. Emmausso 6), Reginaldo 7 (dal 34' s.t. Calapai s.v.). (Confente, Della Valle, Noce, Panebianco, Sarao, Piovanello). All. Raffaele 6,5.


VIBONESE (3-5-2) Mengoni 5,5; Sciacca 5,5, Redolfi 5,5, Bachini 5,5 (dal 1' s.t. Berardi 6); Ciotti 6,5, Laaribi 7, Ambro 5,5 (dal 9' s.t. Montagno Grillo 6), Tumbarello 6, Mahrous 5,5 (dal 26' s.t. Rasi 6); Spina 6 (dal 26' s.t. La Ragione 6), Plescia 6,5. (Marson, Staropoli, Prezzabile, Aguì, Leone, Mancino, Di Santo). All. Galfano 6.


ARBITRO Acanfora di Castellammare di Stabia 6

NOTE Gara giocata a porte chiuse. Espulso Redolfi al 47' s.t. Ammoniti Dall'Oglio, Ciotti, Pecorino, Mengoni. Angoli 1-2.

  


CATANIA - Dopo quattro turni senza gloria, un solo punto a Palermo, il Catania torna a vincere nel giorno in cui ritrova il Massimino. Il 2-1 alla Vibonese è meritato, i rossazzurri avrebbero potuto segnare più gol, alla fine hanno anche rischiato dopo il 2-1 di Plescia. Ma i tre punti fanno ritrovare sorrisi al gruppo e ai tifosi.

Nel primo tempo le occasioni migliori, prima del gol di Welbeck, le crea il Catania con le conclusioni di Albertini, Pinto, con il tentativo di Reginaldo. Welbeck, servito con uno “scavetto” da Reginaldo, dopo un tiro di Pecorino ribattuto, la sblocca dopo 21 minuti.

Pecorino e Pinto cercano invano il bis, dopo 30' Martinez sventa, deviando in angolo, la reazione ospite con Ciotti che tira sul primo palo.

Nella ripresa il Catania continua a spingere, trova il gol del 2-0 con Pecorino sugli sviluppi di un angolo, nel recupero subisce il contropiede di Plescia. Nel finale espulso Raffaele per aver toccato palla sulla linea di fondo, davanti alla sua postazione. Apriti cielo: proteste e accenni di rissa. Poi tutto rientra.

Si è giocato al Massimino dopo la sistemazione del terreno di gioco che nonostante la pioggia ha tenuto bene. I rossazzurri mancavano dalla propria “casa” dal 27 settembre, giorno del match inaugurale del campionato, pareggiato con la Paganese. Senza pubblico è stato un match strano, in mattinata il presidente dei calabresi, Caffo, è stato dimesso dall'ospedale dopo aver contratto il Covid. Il Catania ha pubblicato un post di grande affetto nei confronti del patron della Vibonese, notoriamente tifoso del Catania. Caffo, rientrato a casa, ha risposto con altrettanta enfasi: “Mi avete commosso”.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: