Notizie locali
Pubblicità
Serie C, il Catania vince a Potenza: ora si può sognare

Sport

Serie C, il Catania vince a Potenza: ora si può sognare

Di Giovanni Finocchiaro

Potenza-Catania 0-1

POTENZA (3-5-2): Marcone 5,5; Conson 5, Di Somma 5,5, Zampa 5,5; Coccia 6 (dal 41' s.t. Nigro s.v.), Coppola 5,5, Sandri 6, Ricci 6,5 (dal 24' s.t. Di Livio 5,5), Panico 5,5; Cianci 6, Compagnon 6 (dal 27' s.t. Volpe 6). A disp.: Santopadre, Brescia, Viteritti, Romei, Lauro, Iacullo, Fontana, Spedalieri, Lorusso. All. Capuano 5,5.

Pubblicità

CATANIA (3-4-3): Confente 6; Silvestri 6, Noce 6, Zanchi 6,5 (dal 44' s.t. Pellegrini s.v.); Calapai 6, Rosaia 6 (dal 23' s.t. Dall'Oglio 6), Welbeck 6, Biondi 6; Piccolo 6 (dal 36' s.t. Izco s.v.); Sarao 6,5, Piovanello 6 (dal 23' s.t. Reginaldo 6). A disp.: Della Valle, Martinez, Panebianco, Albertini, Manneh, Gatto, Vrikkis. All. Raffaele 6,5.

ARBITRO: Tremolada di Monza 5

RETI: Sarao all'84'

 


 

CATANIA - Il terzo successo di fila consecutivo in trasferta proietta il Catania nelle zone nobili della classifica: i rossazzurri hanno violato il campo di Potenza grazie a un colpo di testa di Sarao nel finale. Ed è stato il gol che ha spezzato una gara equilibrata, senza eccessivi acuti, ma che la squadra di Giuseppe Raffaele ha prima gestito tenendo palla, soffrendo nella parte centrale del confronto, prima di affrontare il colpo sugli sviluppi di un calcio piazzato.

Catania trasformato per via delle sei assenze (cinque delle quali per infortunio) e schierato da Raffaele quasi a specchio rispetto al Potenza. In 3-4-3 che spesso cambia assetto, quando Biondi si sovrappone sulla fascia per creare superiorità, lasciandosi alle spalle Piovanello che, in realtà, nella formazione di partenza era stato collocato in avanti al pari di Sarao e di Piccolo.

Ma i rossazzurri nel primo tempo non incidono. Sprecano l'accasione più importante del match, con Sarao che, a tu per tu con Marcone, svirgola la palla e il diagonale rasoterra viene deviato con i piedi dal portiere avversario. Un lampo che sembra il preludio di una goleada, anche perchè i padroni di casa restano timidi per 35 minuti, tutti rintanati nella propria metà campo. Prima del riposo, la squadra di Capuano guadagna metri ma non sfrutta prima un piazzato, quindi un colpo di testa di Coccia che colpisce troppo debolmente da posizione favorevole.

Nella ripresa il Potenza avanza il raggio d'azione, ma senza impegnare Confente in maniera eccessiva. Il Catania non si scompone, anzi sfianca ogni minuto di più gli avversari. E proprio nel finale, la punizione di Dall'Oglio che pesca Sarao; il centravanti si appoggia sulle spalle di Silvestri e indirizza alla sinistra del portiere avversario.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: