Notizie locali
Pubblicità

Sport

Serie C, Girone C: Catania asfaltato dalla Ternana, il Palermo trionfa ancora

Di Leonardo Zermo

Il 25º turno del Girone C della Serie C si apre con la rimonta della Juve Stabia sul campo della Cavese: nel primo tempo l’ex Sergio Nicolas Bubas sblocca il match, ma al 41’ il neoacquisto Alessandro Marotta pareggia i conti trasformando un calcio di rigore e trovando la prima rete in maglia gialloblù. Nel finale Magnus Troest colpisce sotto porta sugli sviluppi di un calcio d’angolo, regalando la vittoria ai campani. Le vespe, così, confermano il posizionamento in zona play-off, mentre la formazione di Cave de’ Tirreni rimane il fanalino di coda della classifica.

Pubblicità

Allo Stadio Libero Liberati la Ternana affossa il Catania per 5-1. Dopo appena un minuto Carlo Mammarella trafigge Confente con un missile dalla distanza. Poco più tardi un altro tiro dalla distanza, questa volta di Defendi viene chiaramente deviato da Antonello Giosa, che spiazza Confente. Prima dell’intervallo accorcia il Catania con un colpo di testa di Sarao, ma al 44’, dopo due importanti occasioni per i rossazzurri, Paghera ristabilisce il doppio vantaggio con un tap-in vincente. Nella seconda metà Damian fa 4-1 con uno splendido tiro a giro e nel finale Vantaggiato completa la manita con un colpo di testa, che vale il suo nono gol in campionato.

Il Teramo infila la seconda sconfitta consecutiva: tra le mura dello Stadio Gaetano Bonolis, i padroni di casa passano avanti con la rete di Francesco Bombagi, ma non molto più tardi Niccolò Romero pareggia pescando l’angolino con un diagonale preciso e firma la doppietta personale con un doppio di testa portando avanti il Potenza. Nell’ultimo quarto d’ora, in seguito a un assedio dei biancorossi alla ricerca del pari, Ricci mette in ghiaccio il risultato, siglando il definitivo 1-3 con una fantastica rovesciata. In questa maniera squadra lucana prova ad inseguire la zona tranquilla della classifica.

Il Palermo colleziona la seconda vittoria di fila, vincendo in trasferta contro la Turris: Antonio Romano risponde a Lorenzo Lucca, ma all’inizio della ripresa ancora il bomber Lucca (alla seconda doppietta consecutiva) riporta i rosanero in vantaggio. Con questi tre punti i siciliani rimangono saldamente in zona play-off, mentre la compagine di Torre del Greco sprofonda in tredicesima posizione.

Trionfano le difese nel pareggio a reti bianche tra Virtus Francavilla e Paganese. Questo 0-0 accontenta più i campani, che guadagnano in trasferta un punto importante per rincorrere la salvezza. I pugliesi, invece, frenati, vedono allontanarsi la zona play-off.

Importante vittoria di misura del Bisceglie sulla Viterbese: al 73’ Antonino Musso marca il tabellino con la rete decisiva e regala tre punti ai nerazzurri stellati, che provano così a riemergere dalla zona play-out.

Perentorio 0-3 della Casertana sul campo del Catanzaro: gli ospiti segnano tre reti nel secondo tempo e si aggiudicano tre punti pesanti. Grazie all’autorete di Stefano Scognamillo e ai gol di Luigi Carillo e di Ricardo Matos, la formazione campana consolida la nona posizione. I calabresi, invece, complice la sconfitta del Catania a Terni, rimangono ancora in quarta posizione. 

Goleada dell’Avellino allo Stadio Partenio-Adriano Lombardi. I padroni di casa passeggiano sul Foggia, mandando in rete Giuseppe Fella e Riccardo Maniero nei primi 45’ e ancora Giuseppe Fella e Alberto De Francesca nella ripresa. Così facendo i biancoverdi rimangono sul secondo gradino del podio.

Appena dietro l’Avellino si trova il Bari, che vince il derby pugliese contro il Monopoli per 1-0: risolutivo il gol di Pietro Cianci nel finale. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA