Notizie locali
Pubblicità
Serie C, Girone C: il Catania si rialza, il Palermo ricade

Sport

Serie C, Girone C: il Catania si rialza, il Palermo ricade

Di Leonardo Zermo

Finisce in parità l’anticipo della 29ª giornata tra due squadre di metà classifica all’inseguimento della zona play-off, Viterbese e Monopoli. I padroni di casa passano due volte in vantaggio, ma vengono sempre riacciuffati dopo pochi minuti. Al 12’ Mamadou Tounkara sfrutta un errore di costruzione degli ospiti e fa 1-0, ma poco più tardi Edoardo Soleri si guadagna e trasforma il rigore per l’1-1. Nella ripresa Murilo risolve una mischia e riporta in vantaggio la formazione laziale, ma dopo appena due minuti il subentrato Ernesto Starita pareggia nuovamente i conti. La compagine pugliese rimane in dieci uomini nel finale per l’espulsione per proteste di Lorenzo Paolucci. 

Pubblicità


Dopo la prima sconfitta stagionale, la Ternana si ferma ancora: pareggio per 1-1 sul campo della Virtus Francavilla. Il match si accende nei primi minuti del secondo tempo. Al 52’ César Faletti sbaglia un calcio di rigore a tu per tu con Bryan Costa, ma si avventa sulla ribattuta e segna il gol del vantaggio per gli umbri. Una decina di minuti dopo l’attaccante scuola Inter Andrea Adorante vola in cielo e schiaccia in rete un cross perfetto dalla sinistra, siglando il primo gol in campionato. La squadra pugliese rimane lontana dalla zona play-out, mentre la squadra di Lucarelli è ancora saldamente capolista, nonostante abbia conquistato un solo punto negli ultimi due incontri. 


Pioggia di gol allo Stadio Renzo Barbera tra Palermo e Juve Stabia. Dopo soli sei minuti Gregorio Luperini sfrutta un errore della difesa avversaria e stappa il match e alla mezz’ora Luca Berardocco pareggia con un bel tiro da lontano. Nella seconda metà Tommaso Fantacci spinge in rete un cross dalla destra e porta in vantaggio i suoi e tra il 67’ e il 71’ Alessandro Marotta sigla una doppietta personale e mette in ghiaccio il risultato. Nel finale Luperini segna il suo secondo gol, utile solo per le statistiche, invece nel recupero Lorenzo Lucca riceve la seconda ammonizione per proteste. I rosanero rimangono aggrappati alla zona play-off, mentre i campani consolidano sempre di più la loro posizione.


Pareggio senza gol allo Stadio Gaetano Bonolis tra Teramo e Catanzaro. Da segnalare solo l’espulsione di Stefano Scognamillo a un quarto d’ora dal triplice fischio, che costringe gli ospiti all'inferiorità numerica.


Parità anche allo Stadio Luigi Razza tra Vibonese e Casertana. Gli ospiti sbloccano il risultato al 53’ con una rete su punizione diretta di Salvatore Santoro, ma dopo soli 60 secondi Giacomo Parigi firma il definitivo 1-1 per i padroni di casa.


Il Catania si rimette in carreggiata, vincendo largamente in trasferta contro il Bisceglie. Tra il 62’ e il 72’ gli etnei aprono, raddoppiano e chiudono i conti con le reti di Tommaso Silvestri di testa sugli sviluppi di una punizione laterale, di Andrea Russotto, dopo aver riconquistato palla sulla trequarti avversaria, e di Matteo Di Piazza, fotocopia del precedente. I rossazzurri ripartono all’inseguimento del Catanzaro, mentre i nerazzurro stellati vedono la zona salvezza sempre più lontana. 


Colpaccio del Potenza allo Stadio San Nicola di Bari. Il mattatore del match è Allan Baclet che sigla l’1-0 dal dischetto all’11’ e raddoppia da due passi  al 34’. Nella seconda metà di gara i galletti un po’ sprecano e un po’ sbattono sull’estremo difensore avversario Richard Marcone, non riuscendo a rientrare in partita e nel finale un ingenuo Manuel Marras rimedia la seconda ammonizione. I lucani escono momentaneamente dalla zona play-out.


L’Avellino fatica a sbloccare il derby campano contro la Paganese, ma nell’ultimo quarto d’ora RIccardo Maniero frirma l’1-0 dagli undici metri e, dopo l’espulsione diretta di Giovanni Volpicelli, Salvatore Aloi segna il 2-0 finale. I biancoverdi allungano sul Bari e accorciano sulla Ternana, mentre gli azzurrostellati tornano nel limbo della zona play-out.


Dopo cinque partite senza vittoria, il Foggia batte in trasferta la Turris. Il primo tempo termina in parità per le reti di Alessio Curcio in rovesciata e di Ciro Loreto, in mischia sugli sviluppi di un corner. Negli ultimi dieci minuti della seconda metà la formazione pugliese, sfruttando la superiorità numerica per l’espulsione di Filippo Lorenzini, riesce a spuntarla, grazie a un’autorete di Johad Ferretti e al secondo gol personale di Curcio. I rossoneri, così, risalgono in settima posizione, in piena zona play-off, mentre la Turris si allontana ancor di più dalle prime dieci classificate. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA