Notizie locali
Pubblicità

Sport

Serie C: Catania corsaro, Giosa e Dall'Oglio abbattono la Cavese

Di Giovanni Finocchiaro

Cavese Catania 0 - 2

CAVESE (3-4-3): Kucich 4,5; Matino 4, De Franco 5, Ricchi 5; Cucurullo 5 (69' Lulli 6), Scoppa 5 (dal 24' s.t. Senesi 6,5), Matera 5,5, Nunziante 5,5 (dal 36' s.t. Natalucci s.v.); Bubas 5 (dal 36' s.t. Gatto s.v.), Gerardi 5,5, Calderini 5,5 (dal 15' s.t. Montaperto 6). A disp.: D'Andrera, Paduano, Gega, Favasuli, Semeraro, De Rosa. All. Campilongo 5.

Pubblicità

CATANIA (4-3-2-1): Martinez 6,5; Calapai 6,5, Giosa 6,5 (dal 44' s.t. Sales s.v.), Claiton 6,5, Pinto 6; Dall'Oglio 6,5 (dal 44' s.t. Rosaia s.v.), Maldonado 6, Izco 6 (dal 19' s.t. Welbeck 6); Piccolo 6 (dal 31' s.t. Di Piazza s.v.), Russotto 6,5 (dal 19' s.t. Reginaldo 6); Sarao 6. A disp. Santurro, Albertini, Zanchi, Golfo, Vrikkis. All. Baldini 6,5.

ARBITRO: Bitonti di Bologna 6,5 (Catucci-Cravotta).

RETI: al 3' s.t. Giosa, al 35' s.t. Dall'Oglio

NOTE: ammoniti Giosa, Dall'Oglio, Nunziante, Campilongo, Senesi, Matino, Claiton. Al 94' espulso Matino per fallo da ultimo uomo. Recupero 1' e 4'.

CATANIA Le accelerazioni di gioco in avvio gara e all'inizio del secondo tempo bastano per avere ragione di una Cavese davvero in difficoltà. Il Catania firma con un meritato 2-0 il secondo successo di fila durante la gestione Baldini amministrando una sfida davvero povera di contenuti. Ma i rossazzurri hanno sfruttato una maggiore organizzazione di gioco e due delle occasioni che hanno creato negli ultimi venti metri.

Nel primo tempo sono andati a vuoto i tentativi di Russotto e Sarao, soprattutto. Nella ripresa subito il vantaggio di Giosa, lasciato tutto solo sul secondo palo sugli sviluppi di un angolo. L'ex del Potenza realizza il primo gol con la maglia del Catania. La Cavese non reagisce in maniera efficace e prima della conclusione una progressione di Dall'Oglio si conclude con un gran tiro dalla distanza del centrocampista che batte il portiere avversario. Nel finale c'è spazio anche per il tiro di Senesi che Martinez in tuffo devia sul palo e per l'espulsione di Martino. Sabato il Catania (che ha giocato col lutto al braccio per la scomparsa di Stefania Sberna) torna in casa per affrontare al Massimino la Viterbese.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: