Notizie locali
Pubblicità

Sport

Serie C, il Catania ribalta e asfalta il Potenza centrando la quarta vittoria di fila

Di Giovanni Finocchiaro

Catania-Potenza 5-2

CATANIA (4-3-3): Martinez 6; Calapai 7 (dal 26' s.t. Albertini 6), Giosa 6,5, Claiton 6,5, Pinto 6; Dall’Oglio 7, Maldonado 7 (dal 35' s.t. Rosaia s.v.), Welbeck 6,5; Russotto 7 (dal 35' s.t. Zanchi 6,5), Golfo 6,5 (dal 22' s.t. Reginaldo 6); Di Piazza 7 (dal 26' s.t. Manneh 6). (Santurro, Borriello, Tonucci, Sales, Silvestri, Izco, Vrikkis). All. Baldini 7.

Pubblicità

POTENZA (4-3-1-2): Marcone 5; Coppola 5, Gigli 5, Conson 5, Coccia 5; Bucolo 6,5 (dal 33' s.t. Bruzzo s.v.), Zampa 6 (dal 38' s.t. Nigro s.v.), Ricci 6; Di Livio 6 (dal 13' s.t. Salvemini 6); Mazzeo 6 (dal 33' s.t. Volpe s.v.), Baclet 6,5 (dal 13' s.t. Sandri 6,5). (Santopadre, Brescia, Noce, Panico, Fontana, Cavaliere, Romero). All. Gallo 5,5.

ARBITRO: Angelucci di Foligno 5,5.

MARCATORI: Baclet (P) al 3', Di Piazza (C) al 21' p.t. e al 10' s.t. Di Piazza, Calapai (C) al 45' p.t., Sandri (P) al 14', Russotto (C) al 23', Zanchi (C) al 47' s.t.

NOTE: partita a porte chiuse. Ammoniti: Di Livio, Conson, Baclet, Welbeck. Angoli 7-1, recupero 2' e 5'.

 


 

CATANIA - La manita del Catania con vista play off. La quarta vittoria di fila della gestione Baldini diventa un'apoteosi dopo la grande paura. Il 5-2 non è stata la foto di un match a senso unico. Almeno nella prima parte del match, visto che i rossazzurri hanno beccato un gol dopo pochi istanti. Ma il Catania ha reagito immediatamente.

Parte forte quindi il Potenza che non si è presentato al Massimino in gita turistica. E dopo 3 minuti è già in vantaggio grazie a un contropiede che in tre tocchi ha portato Baclet dentro l'area a tu per tu con l'estremo difensore rossazzurro Martinez, colpevolmente battuto da un destro non irresistibile sul suo palo. 

La reazione del Catania non si fa attendere e gli uomini di Baldini cominciano a costruire azioni da gol che al 21' portano al pareggio di Di Piazza, pescato in area da Golfo e abile a smarcarsi prima di battere il portiere del Potenza con un forte diagonale che si insacca  sotto la traversa.

Sul finire del primo tempo arriva anche il gol del vantaggio del Catania, siglato da Calapai, bravo a inserirsi in area e scoccare un tiro potente e fortunato perché la conclusione viene deviata quel tanto che mette fuori gioco il portiere Marcone.

Nella ripresa il Catania riprende il filo del gioco dove lo aveva lasciato, cioè attaccando e al 55' trova anche il gol del 3-1 sempre con la premiata coppia Calapai-Di Piazza. Il primo crossa in area, il secondo approfitta di una mezza papera di Marcone per insaccare da due passi.

La partita sembra chiusa, ma il Potenza trova la forza e il gol per riaprirla, grazie a Sandri che al 68' accorcia le distanze con una bella girata al volo in area. Il Catania però rimette la freccia e spegne le velleità del Potenza con una rete di Russotto che mette in ghiaccio il match con una bella rovesciata sulla respinta della traversa presa da Dall'Oglio. Nei minuti di recupero arriva anche il gol di Zanchi che mette il sigillo sulla quarta vittoria consecutiva centrata dai rossazzurri di Francesco Baldini. Da quando c'è lui al timone, il Catania  ha invertito la rotta. 

Francesco Baldini è stato bravo a entrare nella testa dei giocatori trovando il modo giusto per risollevarli in un momento di generale confusione e sbandamento arrivato sotto la gestione Raffaele. Ora c’è innanzitutto un quinto posto da difendere ma pure la possibilità di conquistare il quarto e il Catania ci proverà di sicuro per presentarsi ai play off con un bel biglietto di presentazione e poi agli “spareggi” ben si sa che tutto potrà accadere.

In tribuna c'era l'avvocato americano Joe Tacopina arrivato ieri sera in città per studiare tempi e modi per arrivare al closing. Durante l'intervallo, l'imprenditore statunitense ha manifestato entusiasmo rassicurando i tifosi sul suo interesse nei confronti della società etnea.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA