Notizie locali
Pubblicità

Sport

Calcio, Catania-Casertana 3-0: così i rossazzurri blindano il 5° posto a Foggia

Di Giovanni Finocchiaro

Catania - Il Catania con un attacco rivoluzionato per le assenze di Russotto, Sarao, Di Piazza chiude il match con la Casertana nel primo tempo con il tiro di Calapai sul primo palo (il portiere avversario la combina grossa) e con il diagonale di Reginaldo che fa esultare pure Baldini pronto ad applaudire il suo attaccante. Partita in cassaforte per i rossazzurri che possono blindare il quinto posto domenica a Foggia nell'ultimo turno della stagione regolare. Nella ripresa Maldonado sfiora il tris su punizione timbrando il palo. Tentano Reginaldo e Izco ma senza fortuna. Ci pensa Giosa a triplicare su angolo di Dall'Oglio.

Pubblicità

CATANIA (4-3-1-2) Martinez 6; Calapai 6,5, Silvestri 7, Giosa 7, Pinto 6,5 (dal 40' s.t. Zanchi s.v.); Welbeck 6,5 (dal 40' s.t. Vrikkis s.v.), Maldonado 7, Izco 7 (dal 21' s.t. Rosaia 6); Dall'Oglio 6,5; Golfo 7 (dal 31' s.t. Albertini s.v.); Reginaldo 7 (dal 31' s.t. Manneh s.v.). (Santurro, Borriello, Sales, Dos Santos, Volpe, Piccolo). All. Baldini 7.

CASERTANA (4-3-3) Avella 4,5; Hadziosmanovic 5, Ciriello 5, Carillo 5 (dal 25' s.t. Buschiazzo 5,5), Del Grosso 5,5 (dal 31' s.t. Varesanovic s.v.); Izzillo s.v. (dal 20' p.t. Matese 6), Bordin 5,5 (dal 25' s.t. Santoro 5,5), Icardi 5,5; Longo 6, Castaldo 5,5 (dal 31' s.t. Rillo s.v.), Cuppone 5,5. (Zivkovic, De Vivo, Polito, De Lucia, Turchetta, Rosso, De Sarlo). All. Guidi 5,5.

ARBITRO Marini di Trieste 6.

NOTE partita a porte chiuse. Ammoniti Matese, Giosa, Bordin. Angoli 9-1.

RETI Calapai al 10', Reginaldo al 35' p.t., Giosa al 31' s.t.

Prima del via è stata scoperta una targa all'ingresso della tribuna stampa dedicata a Stefania Sberna, storica speaker scomparsa prematuramente, un'iniziativa fortemente voluta dal giornalista acese Francesco La Rosa che, nell'imminenza della morte della collega e amica, l'aveva proposta al sindaco Pogliese che ha prontamente accettato.

Nella foto, tra gli altri, il marito (il secondo da sinistra) e le figlie di Stefania Sberna, l'assessore allo Sport Sergio Parisi e il sindaco di Catania Salvo Pogliese

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: