home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Un'app per sostituire il "prof" assente e l'altra per ordinare il panino al bar

Acireale, all'Istituto "Ferraris" le invenzioni di docenti e studenti

Un'app per sostituire il "prof" assente e l'altra per ordinare il panino al bar

ACIREALE - Un docente si assenta improvvisamente? Nessun problema. La fila per l’acquisto della merenda è lunga? Anche in questo caso, niente paura. All’istituto di istruzione superiore “Galileo Ferraris” di Acireale hanno pensato bene di fare ricorso all’informatica – materia che qui è di casa – per mettere a punto due app in grado di risolvere due dei problemi più frequenti sul fronte scolastico.

Il primo, quello relativo le indisponibilità dei docenti comunicate all’ultimo momento. Un problema che interessa tutti gli istituti, non solo quello diretto dalla prof. Patrizia Magnasco. Che, però, ha avuto la “fortuna” di incrociare sul proprio cammino Alessandro Guzzetta e Alberto Valastro, due docenti del “Ferraris”, il secondo dei due delegato alla vicedirigenza.

«Quotidianamente – dice quest’ultimo - la pianificazione delle sostituzioni ci portava via molto tempo ed era anche lungo il processo per informare tempestivamente i docenti coinvolti, obbligati, se nella loro ora a disposizione, a rimanere nella sala loro riservata, per essere pronti alle sostituzioni di colleghi eventualmente assenti. Insieme con il prof. Guzzetta, quindi, abbiamo pensato di realizzare un software che, attraverso pochi clic, consentisse di scegliere i docenti sostituti e di informarli velocemente oltre che in maniera più efficace».

E, per una questione quasi di “par condicio”, i due docenti assieme alla collega Elvira Finocchiaro hanno pensato anche alle esigenze degli alunni, coinvolgendoli e guidandoli sul “percorso informatico” che conduce allo snellimento delle file per l’approvvigionamento al bar.

L’affollamento durante la ricreazione al “Ferraris” di Acireale, oltre 600 studenti, viene combattuto grazie all’applicazione “mBARe”, messa a punto dagli alunni della 4C “informatica”, già premiata da Google Business Group di Catania. «Il nostro prodotto – spiegano gli studenti – è costituito da due programmi: uno consente ad ogni singolo alunno di ordinare dal proprio telefonino la merenda desiderata, mentre l’altro, in uso al personale del bar, consente di gestire con facilità tutte le ordinazioni.” Il pagamento avviene anticipatamente e, dunque, ogni alunno, per ordinare, deve disporre di una scheda ricaricata dalla quale viene “scalato” l’importo. Quando si dice “scuola 4.0”.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa