home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Dalle brine in Antartide le prove che potrebbe esserci vita su Marte?

Un team di ricercatori anche del Cnr di Messina ha studiato i ghiacci perenni della Terra di Vittoria: trovati microorganismi che si sono adattati a vivere in crio-ecosistemi

Dalle brine in Antartide le prove che potrebbe esserci vita su Marte?

Un team di ricerca italiano ha cercato nello studio delle brine dell’Antartide il segreto della possibile vita su Marte. Del team fanno parte l’Istituto per l'ambiente marino costiero del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Iamc) di Messina, le Università dell’Insubria, di Perugia, di Bolzano, di Trieste, di Venezia e della Tuscia.

I risultati ottenuti sono stati pubblicati sulla rivista Scientific Reports. Le brine sono liquidi molto salati, in cui prosperano microorganismi che si sono adattati a vivere in crio-ecosistemi, cioè quei sistemi estremi caratterizzati da basse temperature. Lo studio è stato condotto in un lago perennemente ghiacciato di Tarn Flat, nella Terra Vittoria, dove sono stati rinvenute due distinte comunità di funghi in due strati di brine, separati da un sottile strato di ghiaccio di 12 centimetri.

«Quanto evidenziato rende possibile ipotizzare una prospettiva di vita anche in ambienti analoghi, quali le Lune ghiacciate del sistema solare o Marte - spiega Maurizio Azzaro del Cnr-Iamc, coautore dello studio -. L’ipotesi che possa esistere una qualche forma di vita in ambienti extraterrestri è legata al fatto che vi è stata rilevata la possibile presenza di brine, come in Antartide».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa