Notizie locali
Pubblicità

Tech

Musumeci in visita alla Netith: «Il futuro della Sicilia si gioca in un contesto competitivo»

Di Mary Sottile
Pubblicità

Una visita, questa del governatore, voluta per conoscere i volti di quanti, durante questi mesi di lockdown, zone rosse e chiusure forzate a causa del Covid-19, hanno curato, per l’Ente regionale, il call center che ha fornito informazioni ai cittadini siciliani.

«Siamo felici della visita del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci – ha dichiarato il presidente e Ad di Netith, Franz Di Bella -. In questi mesi abbiamo gestito il numero verde covid, rispetto alle informazioni sulle ordinanze e sui decreti che si sono susseguiti durante la pandemia. Credo che la sua visita sia un attestato rispetto alla capacità, alla crescita su questo territorio che ha tantissime difficoltà, ma che noi siamo riusciti ad affrontare, mantenendo l’occupazione e facendo crescere la nostra iniziativa. Siamo pronti ad implementare con ulteriori mille metri quadrati la nostra attività. L’area industriale deve avere un momento di confronto con le Istituzioni per poter realizzare quegli interventi necessari per avere le infrastrutture che permettono alle aziende di insediarsi in un’area efficiente e fruibile con i vari servizi. A questo aggiungiamo l’innovazione digitale, la nostra linfa maggiore, per offrire sempre maggiori servizi ai cittadini».

Ad accogliere Musumeci, anche il componente del Cda, Salvo Di Bella e il direttore generale, Enrico Vivio. Il gruppo ha presentato al governatore i punti di forza e le strategie che Netith vuole mettere in campo per riuscire a creare nuove opportunità di crescita economica ed occupazionale. «Ho raccolto volentieri l’invito che l’amico Di Bella ha voluto rivolgermi, insieme con il suo team - ha evidenziato Musumeci -, nella consapevolezza che quest’azienda, nella mia provincia, diventa un ulteriore motivo di orgoglio. Vorrei tanto che aziende come questa, nascessero in tutte e nove le province della nostra isola. Qui si respira aria di modernità perché si è capito che il futuro della Sicilia si gioca in un contesto competitivo».

«L’attenzione e la vicinanza da parte delle Istituzioni - ha detto Salvo Di Bella - ci indica che le scelte imprenditoriali e le strategie attuate sono state corrette e virtuose. Grazie all’impegno e ai sacrifici fatti da parte mia e di mio fratello, oggi la Netith rappresenta una sana e solida realtà per tutto il territorio».

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: