home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

PADOVA

Mazzette addetti salme,chiesti 42 rinvii

All'ospedale di Padova, accuse di corruzione, truffa e falso

Mazzette addetti salme,chiesti 42 rinvii

PADOVA, 19 OTT - C'è un giro di presunte mazzette pagate da alcuni impresari delle onoranze funebri agli operatori dell'ospedale di Padova addetti alla vestizione e alla conservazione delle salme all'obitorio alla base dell'inchiesta della Procura patavina chiusa con la richiesta del giudizio per 42 persone. Sono accusate a vario titolo di corruzione, truffa e falso. Nel corso dell'udienza preliminare, davanti al gup Domenica Gambardella, gli avvocati di alcuni imputati hanno chiesto che il reato di corruzione venga derubricato in concussione per induzione. A detta dei legali, i titolari delle ditte di pompe funebri sarebbero stati vittime di un sistema corruttivo 'costruito' dai dipendenti pubblici. Il meccanismo era stato portato alla luce dalla squadra di polizia giudiziaria della Procura di Padova; i reati sarebbero stati commessi tra il 2014 e il 2015.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa