home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Cibi avariati alla mensa scolastica, intossicati 35 alunni nel Trapanese

I carabinieri del Nas intervenuti nel plesso del Manzoni Pitrè di Buseto Palizzolo. Accertamenti in corso

Cibi avariati alla mensa scolastica, intossicati 35 alunni nel Trapanese

TRAPANI - Saranno i rilievi dell’Asp e del Nas a stabilire se sono riconducibili a una tossinfezione alimentare o a una sindrome influenzale i sintomi di nausea e vomito avuti da 35 bambini di una scuola di Buseto Palizzolo, nel Trapanese, e da alcuni militari della caserma Giannettino di Trapani. A mettere in allarme i carabinieri è stato il fatto che le mense della scuola Pitrè Manzoni e della caserma dell’Esercito sono riforniti dalla stessa ditta di catering: l'azienda Le Palme, con sede a Paceco.

L’Asp ha avviato delle verifiche e, al momento, non risultano ricoverati bambini con tossinfezione alimentare: ai due in ospedale sono state riscontrate forme influenzali virali. Gli altri - tutti accusavano nausea e vomito - sono stati dimessi dopo le prime cure al pronto soccorso. Gli stessi sintomi sono stati accusati anche da due insegnanti.

I primi casi di presunta intossicazione alimentare risalgono a martedì scorso, quando almeno quattro militari della caserma Giannettino sono andati al pronto soccorso del Sant'Antonio Abate, con nausea e vomito. Da fonti dell’Esercito è stato sottolineato che per tempi di insorgenza, evoluzione decorso e varietà di sintomi, i casi visitati presso la caserma Giannettino non sarebbero riconducibili a nessuna tossinfezione alimentare. Tuttavia è stato richiesto l’intervento dei carabinieri del Nas che hanno proceduto ad effettuare dei campionamenti sugli alimenti prodotti dalla ditta che fornisce i pasti alla caserma.

Un’altra ispezione è stata disposta dopo i casi riscontrati alla scuola di Buseto Palizzolo. «Provvedimenti del dipartimento - dice l’Asp - potranno eventualmente essere attivati appena avuti i riscontri dal laboratorio d’igiene pubblica dell’Asp, che saranno inviati anche all’autorità giudiziaria».

Intanto, in via precauzionale, in attesa dei risultati delle analisi, è stato sospeso, a tempo indeterminato, il servizio di mensa nelle scuole. La decisione è stata presa dal sindaco di Buseto Palizzolo, Luca Gervasi. «Sono in costante contatto con i carabinieri del Nas e con i vertici dell’Asp di Trapani, che stanno svolgendo, proprio in queste ore - dice - attività di monitoraggio. Seppur dispiaciuto, sono rincuorato dal fatto che nessun alunno, al di là delle cause del diffuso malessere, è grave. E questa, adesso, è la cosa più importante in assoluto».

I genitori sono però preoccupati e pronti a sporgere denuncia qualora fosse confermata l’ipotesi di tossinfezione alimentare. Anche perchè ad accusare i malori sono stati solo i bambini che hanno consumato il primo, un piatto di pasta, e non quelli che si sono limitati al secondo, cioè una fetta di pollo ai ferri. "Mia figlia vomita da ieri - dice la mamma di una ragazzina tredicenne di Buseto Palizzolo ricoverata nel reparto di Pediatria dell’ospedale Sant'Antonio Abate a Trapani - Ancora i medici non mi hanno saputo dire se si tratta di un virus intestinale o di una tossinfezione alimentare. A Buseto, nella scuola Manzoni-Pitrè, tutte le classi della materna e della media sono state decimate. C'è un paese in subbuglio. Ho il sospetto che non vogliano creare allarmismo, ragion per cui ci lasciano in sospeso sulla diagnosi, attribuendo la responsabilità al virus intestinale». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa