home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

"Prende i figli a cinghiate", moglie poliziotto lo denuncia per maltrattamenti

La donna che sta per separarsi dal marito, che ha prestato servizio a Marsala, imputa il comportamento dell' uomo all'uso eccessivo di steroidi «al fine di mantenere la forma fisica»

"Prende i figli a cinghiate", moglie poliziotto lo denuncia per maltrattamenti

Immagine generica

MARSALA (TRAPANI) - Un poliziotto, prima in servizio al commissariato di Marsala, è stato denunciato dalla moglie, con cui è in fase di separazione consensuale, per maltrattamenti in famiglia. La querela è stata presentata in commissariato. Secondo la donna, sposata da 18 anni, il marito avrebbe cominciato a picchiare i figli con la cinghia quando avevano appena 4 anni e alla base dei comportamenti violenti ci sarebbe l’uso di anabolizzanti, steroidi e altri prodotti «al fine di mantenere la forma fisica».
La donna chiede l’intervento dei servizi sociali, ma soprattutto che al marito venga ritirata l’arma di servizio, dopo che il poliziotto avrebbe minacciato, davanti ai bambini, di uccidersi. Sull'autostrada - ha denunciato la signora - l'uomo ha anche simulato il tentativo di buttarsi dal viadotto con l’auto, mentre c'era l’intera famiglia a bordo.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa