home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Furto uva fa saltare produzione "Bukkuram", ma da solidarietà nasce nuovo passito

A Pantelleria alle cantine De Bartoli erano stati rubati 6 quintali di uva passa, indispensabili per il prestigioso vino. Ma alcuni produttori del Consorzio pantesco hanno deciso di donare una parte del loro raccolto

Furto uva fa saltare produzione "Bukkuram", ma da solidarietà nasce nuovo passito

PANTELLERIA (TRAPANI) - I produttori del Consorzio Vini Pantelleria Doc- Pellegrino, Murana, Vinisola, Donnafugata, Basile e Coste di Ghirlanda - hanno deciso di donare una parte della loro uva passa alle cantine fondate da Marco De Bartoli, che fanno parte dello stesso consorzio, che hanno subito il furto di 6 quintali della pregiata uva. La De Bartoli, oggi guidata dai figli di Marco, era stata costretta a rinunciare alla produzione del prestigioso "Bukkuram", che prende il nome dall’omonima contrada, realizzando un vino in edizione speciale: il «Passito della solidarietà».


«Quando abbiamo appreso la notizia di questo bruttissimo episodio - afferma Benedetto Renda, presidente del Consorzio e amministratore delegato delle Pellegrino - tutti ci siamo sentiti direttamente colpiti da questo atto di malvagia disonestà. E’ bastato un giro di telefonate ai soci per ottenere subito il loro assenso ad una donazione collettiva dell’uva passa prodotta sull'isola. Abbiamo voluto così mettere l’azienda De Bartoli nelle condizioni di produrre anche quest’anno un loro passito; una risposta corale che testimonia in modo simbolico quanto concreto, lo spirito di squadra che anima i nostri produttori».


«Siamo profondamente grati al Consorzio e a tutti i suoi associati - dichiarano Gipi, Renato e Sebastiano De Bartoli - per il grande gesto di solidarietà con il quale ci doneranno parte della loro produzione di uva passa. Con queste uve non produrremo il Bukkuram, bensì un passito collettivo, il Passito della Solidarietà, che sarà poi a disposizione del Consorzio per la promozione della Doc Pantelleria. Da una brutta storia come quella che ci è capitata emergerà infine lo spirito dell’isola e la volontà di farne conoscerne la parte migliore».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa