home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Pioggia e vento: Sicilia ancora sotto scacco
Straripa fiume Mazaro: il porto è off limits

Il maltempo continua ad imperversare sull'Isola, colpita in particolare nella parte occidentale, ad una settimana esatta dal nubifragio che è costato la vita a 13 persone nel Palermitano e nell'Agrigentino. A Mazara del Vallo la furia dell'acqua ha allagato alcune case travolto imbarcazioni

Pioggia e vento: Sicilia ancora sotto scaccoA Mazara straripa fiume e travolge barche

Il maltempo è tornato a fare paura in Sicilia. Ad una settimana esatta di distanza dal terribile nubifragio che tra Casteldaccia, Corleone e ad Agrigento, ha fatto registrare il tragico bilancio di 13 vittime, stamane si contano i primi danni, per fortuna al momento soltanto a cose e non a persone, nel Trapanese. A Mazara del Vallo in particolare, a causa delle incessanti piogge, è straripato il fiume Mazaro: le zone basse della città sono state allagate e molte persone sono state costrette a salire ai piani alti delle case. Stanno operando quattro squadre dei vigili del fuoco e un’altra sta arrivando da Palermo. Il comando provinciale di Trapani ha inviato anche la sezione soccorritori acquatici.

Il porto nuovo di Mazara del Vallo è stato momentaneamente chiuso alla navigazione. Il sito, infatti, è reso pericoloso dalla consistente mole di detriti arrivati in seguito alla piena e poi allo straripamento del fiume. «Stiamo lavorando - dicono dalla Capitaneria di porto - per rendere il porto navigabile al più presto e per consentire ai pescherecci di potervi entrare». Al momento gli uomini della Capitaneria di porto stanno monitorando il porto canale dove, tra l’altro, sono semi affondati dei piccoli natanti alcuni dei quali hanno rotto gli ormeggi e andando alla deriva sono arrivati sino al porto nuovo. 

Preoccupato il sindaco della città Nicola Cristaldi che punta l'indice contro chi «si trova ad adottare quei provvedimenti che dovrebbero autorizzare i lavori che ancora non stati effettuati».  

Per l'intera giornata di oggi la Sicilia occidentale è "sotto" allerta arancione: una perturbazione atlantica da ieri sera si è posizionata tra la Tunisia e lo Stretto di Sicilia, determinando condizioni di maltempo sull'isola, nonché su Pantelleria e sulle Pelagie. Ma anche la parte orientale dell'Isola non dovrebbe sfuggire a pioggia e forti raffiche di vento.
   

In compenso conforta sapere, dalle previsioni meteo, che le perturbazioni atlantiche che da settimane si susseguono sull’Italia hanno letteralmente le ore contate: un vasto campo di alta pressione sub-tropicale è infatti in movimento verso l’Italia dove stazionerà per tutta la prossima settimana, a cominciare proprio da domenica sera per estendersi anche al resto della settimana. Insomma, l'Estate di San Martino, con qualche giorno di ritardo, è in arrivo.

 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa