Notizie locali
Pubblicità

Trapani

Mazara del Vallo, pregiudicato si barrica in casa con figlioletto e minaccia suicidio

Di Redazione

MAZARA DEL VALLO (Trapani) - Un pregiudicato di Mazara del Vallo, Giuseppe Frasillo, è barricato in casa, con il figlio di quattro anni, minacciando di togliersi la vita. Pare che l'uomo sia armato di fucile. A dare l’allarme è stata la ex compagna che alle 9.30, tramite il suo legale, ha chiamato le forze dell’ordine. Teatro dei fatti è un alloggio popolare del quartiere di Mazara due. Sul posto il questore di Trapani, Salvatore La Rosa, carabinieri, polizia e funzionari della Squadra Mobile, che stanno cercando di convincere l’uomo ad arrendersi. Sembra che la drammatica vicenda si inquadri nella battaglia per l’affidamento del figlio con cui si è barricato nell’appartamento.

Pubblicità

L’uomo avrebbe chiesto di parlare con la mamma del piccolo cui sarebbe stato affidato il figlio. Nel corso della notte l’uomo ha postato sui social questo messaggio: «Tutti sanno, chi di voi ci ha frequentato e conosciuto, che in tutti questi 13 anni, ho provveduto solo io a mantenere tutta la famiglia. Mai nessuno ha uscito un solo centesimo per questa famiglia, al di fuori di me stesso. Ed ho provveduto a tutto, anche nel superfluo». Frasillo racconta dei "normali litigi" con la ex compagna, ammettendo di averla anche picchiata in alcune occasioni. «Dovrei fare crescere questo mio figlio - scrive ancora - ad un altro uomo? Finalmente ci sono riusciti a farmi esplodere». Il pregiudicato è fratello di Vincenzo Frasillo, 54 anni, che lo scorso gennaio è stato arrestato dalla polizia per l’omicidio della sua compagna, Rosalia Garofalo, picchiata a morte. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: