Notizie locali
Pubblicità

Trapani

Denise Pipitone, la mamma Piera: «Attendo speranzosa, ma non mi illudo»

Di Redazione

Sul possibile ritrovamento in Russia di Denise Pipitone, il caso della bimba scomparsa 17 anni fa da Mazara del Vallo, la mamma Piera Maggio, che in questi giorni ha scelto la strada del silenzio, ha comunicato poche parole sui social. "La speranza di ritrovare e riabbracciare nostra figlia non è mai venuta a mancare. Cautamente speranzosi attendiamo senza illuderci. #NoiNonMolliamo"!

Pubblicità

In queste ore l'attesa è frenetica dopo che la trasmissione di Federica Sciarelli "Chi l'ha visto"? ha riacceso una luce di speranza sul possibile ritrovamento di quella che oggi sarebbe una giovane di 21 anni che risponde al nome di Olesya Rostova, una ragazza che vive in Russia e che, in un programma televisivo, aveva raccontato la sua storia dicendo di essere alla ricerca dei suoi veri genitori. Si attende innanzitutto di conoscere il gruppo sanguigno della giovane per poi fare un'ulteriore verifica con il Dna. L'avvocato della famiglia Maggio-Pipitone, Giacomo Frazzitta, sta tenendo i contatti con la Russia e insieme a Piera Maggio e a Pietro Pulizzi, padre naturale di Denise, sta fremendo per conoscere il gruppo sanguigno che potrebbe essere comunicato con un semplice messaggio Wathsapp ma che non è ancora arrivato.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA