Notizie locali
Pubblicità

Trapani

Pietre contro motopesca, altro peschereccio si allontana da Siria e Turchia

Di Redazione

PALERMO - Anche il motopesca "San Giorgio I" della flotta di Mazara del Vallo si è allontanato dalla zona tra la Turchia e la Siria, dove oggi è stato preso di mira a colpi di pietra il motopesca "Michele Giacalone". Lo ha confermato all’ANSA l’armatore Carmelo Gancitano che, poche ore fa, ha avuto la possibilità di sentire il comandante Giuseppe Dell’Arno. «Ho potuto parlare pochi minuti al telefono satellitare - spiega Gancitano - e mi è stato riferito che il motopesca era nelle vicinanze del "Michele Giacalone" e, visto quello che è successo, a scopo precauzionale il mio equipaggio si è allontanato». Sono otto i marittimi a bordo del 'San Giorgio I' che è salpato a metà marzo da Mazara del Vallo. «Ora siamo diventati obiettivo anche di atti di pirateria che non ci fanno stare più sereni», ha concluso l’armatore. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: