Notizie locali
Pubblicità

Trapani

Stazione marittima inaugurata a Favignana

Di Redazione

Favignana (Trapani) - Favignana, l’isola più grande delle Egadi, ha finalmente una stazione marittima adeguata agli standard europei. A inaugurare il nuovo «Welcome Terminal» è stato il presidente della Regione Nello Musumeci durante la sua visita ufficiale di due giorni nell’arcipelago trapanese, in compagnia del sindaco Francesco Forgione. «Dopo quelle di Marettimo e Levanzo - dice il governatore - questa di Favignana è la terza stazione marittima che apriamo alle Egadi, confermando l’attenzione del governo regionale anche verso i residenti di questo meraviglioso arcipelago».

Pubblicità

La stazione, affidata al Comune, è ampia circa ottanta metri quadrati, come quelle realizzate a Lipari, Pantelleria e Ustica. Tutti i «Welcome terminal», progettati dal personale del dipartimento Infrastrutture, sono forniti di pannelli fotovoltaici, le sale d’attesa sono dotate di monitor, connessione wi-fi e punti di ricarica per i cellulari. Sono presenti servizi igienici con tutti gli ausili necessari per i disabili e apposito spazio per il fasciatoio per i neonati. In più deposito bagagli, punto informazioni turistiche e l’ufficio reclami. «Per le infrastrutture delle isole minori - aggiunge il presidente della Regione - abbiamo previsto 103 milioni di euro. Anche lo scalo di Favignana sarà ampliato. Dotare Favignana, di una stazione marittima mi sembra il primo passo. Mi chiedo semmai perché non sia stato fatto venti anni fa?"

Il presidente ha poi incontrato il sindaco, la giunta e i consiglieri comunali di Favignana, nel cortile interno dell’ex Stabilimento Florio, presenti il prefetto di Trapani Filippina Cocuzza ed i vertici militari dei carabinieri, della Marina, della Finanza, della polizia di Stato e penitenziaria. Ha fatto poi visita all’ospedale della riserva marina, al museo del mare e all’Hub vaccinale.

«A Levanzo c'è bisogno di un intervento per salvaguardare la fascia costiera dalla caduta massi e, per questo, ho dato mandato alla Struttura contro il dissesto idrogeologico di predisporre subito un progetto per metterla in sicurezza. L'unica strada interna dell’isola, poi, è a fondo naturale e pressoché impercorribile: non è ammissibile. Anche su questo lavoreremo per avere un progetto di pavimentazione che sia compatibile con l’ambiente». «La presenza di un presidente della Regione, per la prima volta, a Levanzo - sottolinea Forgione - dimostra che il dialogo tra le istituzioni non solo è necessario ma può essere proficuo, se al centro ci sono l’interesse della comunità». Musumeci annuncia una svolta importante sul capitolo della capienza consentita a bordo dei collegamenti marittimi da e per le isole minori, che finora a causa delle restrizioni anti Covid era fissata al 50 per cento, con evidenti disagi per residenti e turisti. «Il Cts - chiarisce - si è già espresso favorevolmente per portare la percentuale di passeggeri all’80 per cento. Adesso aspettiamo il decreto del ministro della Sanità». La visita del governatore a Favignana si è conclusa con una tappa all’Istituto penitenziario dell’Isola. 

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: