Notizie locali
Pubblicità

Trapani

Mazara, manomette braccialetto elettronico e fugge, arrestato dopo tre giorni

Di Redazione

Ha manomesso il braccialetto elettronico che gli consentiva di essere monitorato mentre si trovava agli arresti domiciliari e mercoledì scorso ha invece fatto perdere le proprie tracce. Rintracciato dalla polizia dopo quasi tre giorni di ricerche è stato arrestato.
In manette, con l’accusa di evasione, è finito il 31enne mazarese Maurizio Di Pane. Era agli arresti domiciliari sia per rapina, reato per il quale era stato arrestato dai carabinieri lo scorso 2 giugno, sia per evasione, reato per il quale era stato già arrestato dalla polizia dieci giorni fa. Era riuscito, secondo quanto accertato dai poliziotti, a manomettere il braccialetto elettronico impedendogli così di segnalare il suo allontanamento da casa.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA